Utente 599XXX
Salve, sono una donna di 38 anni e da circa 15 giorni ho questo problema: delle scosse elettriche molto dolorose al piede sinistro che durano pochi secondi o minuti e poi scompaiono, il mio medico curante mi dice che si tratta di una infiammazione dei nervi ma che le cause possono essere svariate. Io ho molta paura visto che abbiamo parlato di nervi, inoltre da qualche giorno sto prendendo compresse di Alanerv per curare l'infiammazione. Voi cosa pensate in questi casi? Vi ringrazio della attenzione

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
per poter porre una diagnosi è necessaria la visita diretta.
I Suoi disturbi (che sono localizzati in una zona del Suo corpo, il piede sin.)vanno indagati con particolari esami, come una elettromiografia.
Quindi consulti un neurologo che dopo una accurata visita Le consiglierà il da farsi.
Poi ci faccia sapere

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 599XXX

Caro dottore, proprio stamane ho effettuato la visita da un neurologo come lei mi consigliava e dalla visita il dottore mi ha detto che non rilevava nessun problema evidente, consigliandomi di prendere per qualche giorno l'antinfiammatorio, e se il problema sussiste, di ricontattarlo per fare una elettromiografia.
Lei cosa ne pensa? La ringrazio per la sua gentilezza e disponibilita'

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Si, faccia come Le ha detto il neurologo.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 599XXX

Scusi se la importuno ancora dottore, ma a me le scosse elettriche al piede continuano, e comunque vorrei tanto capire di cosa si puo' trattare, visto che dalla visita non risulta niente, non riesco a tranquillizzarmi

[#5]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Cara signora,
come faccio a risponderLe senza poterLa visitare.
Intuitivamente Le consiglio una elettromiografia, ma non posso prescriverLe degli esami a casaccio.
Se vuole puo' telefonarmi, forse a voce si riesce a capire qualcosa di più sui Suoi sintomi.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#6] dopo  
Utente 599XXX

Caro Dottore, poiche' come le ho detto telefonicamente, sono ancora alle prese con gli stessi problemi, con l'aggiunta che da qualche giorno il piede mi fa male e non riesco nemmeno a camminare bene, ho richiesto al neurologo di farmi l'elettromiografia come consigliatomi anche da Lei, lui pero' mi ha detto di interrompere con gli antiinfiammatori e di sostituire 5 punture di Artrosilene.
Vorrei un suo parere in proposito, se anche Lei pensa che possano essere piu' utili dell'antinfiammatorio che non ha migliorato neanche un po' la situazione. La ringrazio infinitamente

[#7]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Signora, il mio parere gliel'ho già dato! Che posso fare?
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#8] dopo  
Utente 599XXX

Dopo aver fatto la R/m lombo sacrale il risultato e' stato il seguente: protusione del disco L/4 e L/5 il neurologo mi ha prescritto Gabapentin per 1 mese e fisioterapia con massaggi alla schiena, a quanto pare era questo che mi provocava le dolorosissime scosse al piede, ma di che si tratta esattamente poiche' non e' un'ernia al disco? Grazie

[#9]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Cara signora,
La ringrazio per l'estrema fiducia che ripone nelle mie capacità diagnostiche,ma queste vanno un po' ridimensionate perchè una diagnosi precisa può essere fatta con lo studio diretto e completo del paziente e degli esami.
Analogo e conseguente è il discorso della indicazione terapeutica.
Non so dirLe se quella protrusione (la protrusione è comunque un'ernia) è responsabile dei Suoi disturbi e proprio per questo Le ho consigliato una EMG anche per una diagnosi differenziale tra un disturbo ad origine radicolare (ovvero a livello della colonna lombo-sacrale) e uno ad origine di un nervo più periferico situato nella gamba e che si distribuisce ad alcune zone del piede e delle dita.
Se il collega neurologo (che l'ha visitata) ritiene che non vi è una causa per questi disturbi, io non so cosa dirLe oltre a quanto già chiaramente Le ho esposto.

Cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano