Post intervento ematoma epidurale

buonasera, sono un ragazzo di 18 anni e esattamente il 9 agosto di questo anno ho purtroppo avuto un incidente in moto dove il danno più grave è stata la botta in testa (ahimè ero senza casco)
non ho perso i sensi e non ho avuto problemi tipo nausea o vomito
al pronto soccorso dopo avermi fatto una tac mi hanno operato d'urgenza per un ematoma epidurale e trauma cranico
l'intervento per fortuna è andato benissimo, a distanza di 5 mesi non ho nessun problema, dopo avermi dimesso dall'ospedale mi hanno prescritto una pillola da prendere, ovvero il tegretol 400 (a rilascio graduato) una ogni sera
per quanto ne so è una pillola antiepilettica, e fino ad oggi (ne prima l'incidente) non ho mai avuto una crisi
mi chiedevo, ancora per quanto tempo devo continuare a prenderla?
e se è normale che la parte dove ho sbattuto sia estremamente sensibile
chiedo scusa se ho scritto informazioni non pertinenti
distinti saluti
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Una volta iniziata, la terapia antiepilettica non può essere sospesa né all'improvviso né di propria iniziativa,
Dovrà essere lo specialista neurologo a deciderlo sulla base di alcuni accertamenti quali il dosaggio ematico del farmaco e di elettroencefalogrammi seriati in un determinato arco di tempo,

Se l'ematoma era epidurale, ( detto anche extradurale) ed evacuato d'urgenza, a mio parere (e di molti neurologi e neurochirurghi) la copertura antiepilettica preventiva poteva essere evitata.
Vi sono però in effetti scuole di pensiero differenti.

Trasferisco questo consulto in area neurologica per avere anche un parere "epilettologico".

Cordilmente
[#2]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dal Dr. Migliaccio, aggiungo anche l'opportunità di una RM encefalica di controllo, può essere utile ai fini dell'eventuale sospensione della terapia antiepilettica ma di questo Le dirà poi il neurologo.
I tempi di assunzione della suddetta terapia sono estremamente variabili in base a vari parametri che il neurologo, meglio se epilettologo, valuterà attentamente.
Pertanto si rivolga ad un collega esperto in epilessie.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#3]
dopo
Utente
Utente
buonasera
innanzitutto grazie per le risposte tempestive
mi scuso se ho sbagliato sezione, in ospedale sono stato messo nel reparto di neurochirurgia, per questo avevo messo su quella sezione

si, l'ematoma era epidurale, lo posso dire con certezza perché è scritto nel referto delle dimissioni e come ha già detto lei sono stato operato d'urgenza la notte stessa

non mi sono state fatte risonanze magnetice, ma diverse tac, oltre la prima ne ho avuta una dopo 48 ore, un'altra dopo circa una settimana, un'altra dopo un'altra settimana e un'altra ancora dopo 4 settimane circa, queste ultime con esito positivo

sono un po scettico sul dovermi esporre nuovamente ai raggi X, anche perché durante la degenza mi sono state fatte ulteriori tac per controllare le ulteriori fratture
da ignorante temo possano far male in qualche modo, non so

comunque al più presto prenoterò una visita da un neurologo/epilettologo
ringrazio nuovamente entrambi i dottori per le risposte

[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

la RM non ha radiazioni ionizzanti, stia tranquillo, da questo punto di vista è assolutamente innocua.

Cordialmente
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Non ha sbagliato a rivolgersi alla sezione di Neurochirurgia.

Io ho trasferito il Suo consulto perchè lo leggesse anche un neurologo, poichè ha maggior competenza sulla terapia antiepilettica.
Chiaramente, on line, non si possono prescrivere farmaci o qualsiasi terapia, per cui il consiglio di consultare direttamente il neurologo che La possa seguire è doveroso.

La RM, giustamente come riferito dal collega Ferraloro, non utilizza raggi-X ed è pertanto del tutto innocua, ma leggendo, ora, che si è sottoposto a più che sufficienti esami TC, finalizzati a monitorare eventuali evoluzioni, penso che sia ulteriori TC che RM si possano evitare.
Infatti, se non si sono evidenziati focolai lacero-contusivi (come ritengo, vista la sede dell'ematoma non in intimo contatto con la corteccia cerebrale), il rischio di sviluppare una crisi epilettica è bassissimo.

Il dr. Ferraloro che ne pensa?

Con cordialità



[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
In linea di massima concordo col Dr. Migliaccio anche se dipende da quando ha effettuato l'ultima TC, in ogni caso la RM potrebbe dare informazioni che la TC non dà. Deciderà comunque il neurologo a cui Lei si rivolgerà.

Cordiali saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
ah ok grazie
per una visita da un neurologo ormai devo aspettare la fine delle feste, per ora continuo naturalmente a prendere il tegretol 400

vorrei farvi un'ultima domanda se posso. per capodanno vado a fare un viaggio ad Amsterdam con amici, il fatto che prenda quella pillola può crearmi qualche problema e impormi dei limiti?

ancora grazie
cordiali saluti
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

può fare una vita normalissima, dovrebbe soltanto evitare bevute abbondanti (alcolici), utilizzo di sostanze e privazione di sonno.

Cordialmente
[#9]
dopo
Utente
Utente
alcolici fino a oggi mi sono fermato alla singola birra il sabato sera, per l'utilizzo di sostanze (leggere) ad Amsterdam evito completamente?

ancora grazie,
distinti saluti
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
E' certamente consigliabile astenersi completamente dall'uso di sostanze.

Cordialità
[#11]
dopo
Utente
Utente
ok cosi farò
grazie mille per la disponibilità e per le risposte immediate
nel salutarla vi porgo un sincero augurio di un buon natale e di un felice anno nuovo
cordiali saluti
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Grazie a Lei, ricambiamo gli auguri per le prossime festività.

Cordiali saluti
[#13]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Auguri e ad Amsterdam solo acqua minerale !!!!!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test