Utente
Salve a tutti. Vorrei gentilmente chiedere un parere sulla mia situazione.
Premessa:sono molto ansiosa e ipocondriaca,e in questo periodo la situazione si è intensificata particolarmente. Circa due mesi fa ho avvertito una debolezza al braccio sinistro (lo sentivo pesante) che è passata nel giro di un giorno. Si è poi ripresentata circa una settimana fa insieme a fascicolazioni della mano sinistra. La sensazione che provo è come di impaccio,se lascio ferma la mano per poco tempo sento subito il bisogno di muoverla. Ho provato a vedere se la mia era solo una sensazione o un effettivo deficit di forza ma riesco a sollevare valige,sedie e altri oggetti pesanti. Sento spesso anche debolezza e intorpidimento a gambe e all'altro braccio,ma riesco a liberarmi di queste sensazioni facilmente al contrario del braccio sinistro. Lo sento come scoordinato e impacciato nei piccoli movimenti delle dita. La mia ipotesi è stata anche quella di un problema come artrosi cervicale dato che avverto anche un dolore al collo e la tipica sensazione di sabbia tra le vertebre,ma ovviamente la mia paura più grande sono malattie degenerative come sla e sm.
Chiedo scusa se la domanda risulta confusa,nei prossimi giorni andrò dal mio medico di base,vorrei ricevere qualche consiglio o parere su questi sintomi che mi stanno condizionando cosi tanto..
Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia riferita è ovviamente soggettiva, sono cioè Sue sensazioni. A questo punto è necessaria una valutazione obiettiva per vedere se c'è una positività neurologica, cosa possibile soltanto mediante una visita medica diretta, pertanto è corretto, come Lei stessa scrive, la decisione di rivolgersi al medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio.
È possibile quindi che tutto quello che sento sia solo una sensazione?
Se cosi non fosse,ho letto che sarebbe visibile dall'esterno,ovvero le persone intorno a me se ne accorgerebbero,è giusto?
So che senza una visita è impossibile chiedere rassicurazioni,ma è proprio quello di cui avrei bisogno..

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è certamente possibile che siano soltanto Sue sensazioni senza nessuna base patologica ma è ovvio che per essere certi è necessario effettuare una visita diretta.

<<Se cosi non fosse,ho letto che sarebbe visibile dall'esterno,ovvero le persone intorno a me se ne accorgerebbero,è giusto?>> non sempre questo è corretto.

Stia però tranquilla e ne parli col Suo medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La mia ultima domanda è: una base patologica si potrebbe riscontrare anche solo dalla visita con il medico di base?
Ho paura che dal medico tutto venga imputato al mio stato ansioso..
Grazie ancora per la disponibilità.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un medico di base preparato, la stragrande maggioranza, è certamente in grado di valutare alterazioni dell'esame neurologico.
In tal caso indirizzerà poi il paziente al neurologo per un approfondimento specialistico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro