Utente 454XXX
Buongiorno Dottore,
Sono un uomo di 40 anni e sono di Milano.
Da circa 6 mesi ho iniziato ad avere fascicolazioni dapprima alla gamba destra per le quali ho effettuato subito una visita neurologica e un'EMG agli arti inferiori uscite entrambe negative. Dopo qualche tempo ho effettuato i potenziali evocati motori negativi anche essi. Da qualche tempo però le fascicolazioni sono notevolmente peggiorate in quanto le ho sul braccio, occhio e persino sulla guancia e si sono aggiunti anche formicolii alla gamba destra e al braccio destro che sento anche un po'intorpidito. La neurologa mi ha fatto fare un'altra Emg ai 4 arti negativa anche essa e una serie di analisi del sangue in cui i valori sono sostanzialmente nella norma tranne la ferritina alta, i linfociti leggermente bassi e il valore degli anticorpi ANA dei quali non ho ben capito l'esito in quanto la mia neurologa non potrà vedere gli esami prima della prossima settimana.
Preciso di soffrire di DOC e di essere in cura con anafranil dal 2000 con dosaggi via via sempre più bassi fino alla rimozione delle stessa il 2 giugno di quest'anno con evidenti peggioramenti della mia condizione psichica.
Dottore, la prego, sulla base delle informazioni che le ho dato, mi dica, cosa può essere?
Preciso anche di avere un'ernia lombare e diverse protrusioni a livello cervicale e dorsale evidenziate da una RM di circa un mese e mezzo fa.
Devo attendere mercoledì per andare dalla neurologa e non posso stare per 6 giorni con questa ansia.
La ringrazio molto per il consulto che mi vorrà dire.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi sentirei di rassicurarLa considerati gli esiti negativi della visita neurologica e di due EMG.
Inoltre le protrusioni discali riscontrate, in generale possono giustificare sia le fascicolazioni che i formicolii ma anche la riduzione e poi la sospensione dell'anafranil potrebbe essere un altro elemento da tenere in considerazione (disturbo psicosomatico).
In conclusione, faccia la visita neurologica già prenotata ma stia tranquillo che, con i famosi limiti del consulto a distanza, non sembrerebbe esserci nulla d'importante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 454XXX

La ringrazio molto Dottore per la tempestiva risposta.
Ho un'altra domanda da farLe, approfittando per della Sua disponibilità.
Posto che prendo Anafranil dal 2000 con periodi più o meno lunghi di sospensione e con un dosaggio sempre minore (ultimi 7/8 anni a 10 mg), posso aver sviluppato la distonia?
Le chiedo ciò perchè il medico che mi ha effettuato l'ultima EMG mi ha detto che un'assunzione cosi longeva di questo farmaco può portare questi effetti gravi, ma che comunque secondo lui non ne presento i sintomi.
La ringrazio di nuovo per l'aiuto e La saluto cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se non ci sono sintomi di distonia muscolare è chiaro che non si sia sviluppata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro