Utente 244XXX

Buongiorno, circa 15 giorni fa di notte ho avuto un fortissimo episodio di vertigini con sudorazione, sforzi di stomaco e successiva diarrea per l'agitazione in quanto ho il morbo di Crohn. Abbiamo chiamato la guardia medica, la quale ha constatato che la pressione era normale e il saturimetro anche. Sono andato dall'otorino, il quale mi ha fatto una miriade di esami dai quali è uscito questo referto: Ipoacusia neurosensoriale bilaterale e simmetrica per le frequenze acute e per le basse frequenza a destra, nistagmo di posizione down beat bilateralmente. Conclusioni: i risultati degli accertamenti bilaterale evidenziano una normoflessia vestibolare bilaterale. Assenza di segni VPPB. Segni di possibile sofferenza delle strutture vestibolari centrali. L'esame stabilometrico non evidenzia un effetto destabilizzante del distretto cervicale e di quello stomatognatico sulla postura. Consiglio, in base ai risultati degli accertamenti eseguiti, RMN encefalo con MDC, con particolare attenzione alla fossa cranica posteriore e al tronco. Portando il referto al mio medico curante, mi ha detto della possibilità del neurinoma. Voi cosa ne pensate? Da quell'episodio alterno giorni che non ho niente a giorni dove le orecchie (di più la dx) di chiudono e ronzano e saltuariamente arriva qualche crisi vertiginosa. Avendo il Crohn, quando ho le vertigini, cerco di stare calmo perchè se mi agito, comincio ad andare ripetutamente in bagno. Adesso attendo con paura la RMN perchè la testa è già volata via. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
è ben ovvio che il pensiero di avere qualcos'altro che si aggiunga al problema da cui è già afflitto, La mandi in legittima agitazione. Tuttavia Le dico di affrontare con serenità l'esecuzione della Risonanza che è l'esame dirimente. Dalla Sua descrizione ho molti dubbi che Lei possa essere affetto da un neurinoma dell'Acustico in quanto la sua ipoacusia è bilaterale, mentre se l'VIII nervo cranico fosse coinvolto (e lo è sempre da un solo lato) Lei avrebbe una ipoacusia monolaterale.
Ci faccia sapere il risultato dell'indagine e stia sereno.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 244XXX

Dottore La ringrazio. E' che da quando ho il Crohn, la cosa che più mi rovina è il ricercare continuamente sintomi, cause e quant'altro su internet. E proprio per questo motivo ho letto cose non proprio belle sul nistagmo down beat bilaterale. Lei cosa dice? Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non si arrovelli su qualcosa che non rientra nella sua condizione clinica e che peggiora ancora di più il suo stato di ansia. Faccia la RM e comunichi l'esito.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 244XXX

Grazie Dottore, quindi mercoledi/giovedi Le posso comunicare il referto della RM?

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Con piacere.
Buon week end
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 244XXX

Dottore ho ritirato il referto ed è il seguente: E' stato eseguito uno studio RM dell'encefalo impiegando un magnete dedicato a basso campo (0,35T) con bobine phase array e ripresa di immagini FSE T1, FSE T2, DP e Flair secondo il piano sagittale e assiale. Non si apprezzano significative alterazioni dell'intensità di segnale dele strutture encefaliche sovra e sottotentoriali. Sistema ventricolare in asse e normoconformato. Spazi liquorali periencefalici regolari. Non evidenti alterazioni morfologiche e di segnale di rilievo a carico delle strutture endorbitarie bulbari e retrobulbari. Regolare il pacchetto stato-acustico bilateralmente. Ispessimento cronico del recesso alveolare del seno mascellare sinistro.
Per prima cosa La ringrazio per le sue parole, parole di gran lunga differenti dall'atteggiamento che ha sempre tenuto l'otorino. Purtroppo ogni tanto le orecchie si chiudono e mi gira la testa, penso che cambierò ORL. Dottore può esserci un nesso tra questi sintomi e il Crohn? Grazie ancora

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sono contento che si sia rasserenato, come d'altro canto l'avevo più volte esortato. A questo punto, se dovesse persistere il disturbo di tipo vertiginoso ed avendo già consultato in precedenza un otorino, può provare a sentire il parere di un Neurologo per valutare il fenomeno che, in linea di massima, dovrebbe essere del tutto avulso nella sua patogenesi dalla malattia di Crohn da cui purtroppo Lei è affetto.
Con la più viva cordialità
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#8] dopo  
Utente 244XXX

Grazie Dottore. Felice di averla conosciuta