Utente 557XXX
Buongiorno, sono 4 giorni che avverto lieve senso di oppressione sul petto, formicolio mano e piede sx, e sensazione di stomaco chiuso. Sono stata in pronto soccorso, ecg nella norma, esami del sangue perfetti, radiografia senza nessuna anomalia. Domani mi recherò dal cardiologo per ecocardiogramma.
Ogg, dopo 4 giorni, il peso su stomaco e petto si è molto alleggerito, ma sento ancora molto mano e piede sx intorpiditi. Questo fastidio non è costante, bensì intermittente. Lunedì dovrò prendere un volo lungo almeno 15 ore, e sono molto spaventata.. . grazie mille per il consulto. Aggiungo: ho 30 anni e sono normopeso, non fumo, faccio sport 3 volte a settimana e ho abitudini alimentari salutari. Grazie

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
la commistione di fenomeni che evocano simultanei coinvolgimenti di molteplici organi quale emerge dal suo resoconto anamnestico lascia alquanto perplessi sulle ipotesi diagnostiche da formulare. In prima istanza, ritengo che la pista prioritaria da seguire sia quella cardiologica. A seguire, ove mai dovesse persistere il disturbo di tipo parestesico all'emisoma sinistro, potrebbe essere opportuno consultare un Neurologo per essere instradata eventualmente verso accertamenti specifici.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 557XXX

Grazie mille per il suo riscontro. Oggi la cardiologa mi ha detto che a livello cardiaco e’ tutto a Posto, tranne per una leggera pericardite per cui mi ha prescritto una terapia a base di Brufen, che spiega il fastidio al petto ma non il formicolio. Per quello, anche la cardiologa mi ha consigliato controllo neurologico, lei ipotizza problema legato a cervicale/colonna/schiena. Qual è il suo parere?
Grazie mille
Saluti

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se il disturbo fosse riferito solo alla mano, sarebbe ipotizzabile il coinvolgimento di un nervo periferico, quale il mediano o l'ulnare, che possono avere l'intrappolamento nei canali fibrosi entro cui decorrono (tunnel carpale e tunnel ulnare). Se fosse limitato al solo piede, potrebbe essere dovuto ad interessamento di un ramo del nervo sciatico. Ma se coinvolge contemporaneamente mano e piede, l'ipotesi si sposta più in alto, ossia a livello della corteccia cerebrale somestesica. Questo, ben inteso, solo per darle una spiegazione in astratto. Ovviamente, la valutazione clinica stabilisce poi dove obbiettivamente sia localizzato il deficit neurologico della sensibilità sulla cui base orientare le indagini diagnostiche ad hoc.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it