Attivo dal 2020 al 2020
Gentili Dott.
ri,
É da un mese e mezzo che vivo una situazione anomala e ora mi rivolgo a voi non sapendo piu ne' che fare o cosa pensare.

La situazione è complessa provo a illustrarla di seguito:
A inizi marzo rientro in Italia con una bronchite davvero molto brutta curata con lexovacin per 10 gg, bentelan intramuscolo e cortisone per via inalatoria.
Giusto per trasparenza, ho fatto nel mese di febbraio 3 scali a Milano malpensa e la bronchite é iniziata a fine mese di febbraio.

Una volta finita la cura e passata la bronchite (25 gg in tutto) ho iniziato ad avere gradualmente torpori alle gambe (fine marzo inizi aprile).

La situazione si è evoluta con formicolii, aghi nelle mani, torpore e calore alle braccia e gambe, vista stanca, sensazione di testa vuota, dolori muscolari, calore, prurito passato poi dopo qualche giorno (ho pensato fosse una reazione al ferro che ho sospeso da un mese).
Ho fatto un consulto neurologico il 17 Aprile: visita neurologica nella norma (prove riflessi, prove muscolari e quanto altro).
Ho fatto degli esami di laboratorio il 16 Aprile: CPK basso, LDH bassa nella norma, proteina C reattiva nella norma. Emocromo nella norma.
Ves 30 (in altre occasioni ho avuto 26 di ves).
Esami epatici nella norma.

A distanza di tempo il formicolio, torpore nelle gambe e braccia sono passati.
Medesima cosa per la sensazione di spilli nelle mani. Accuso dolore muscolare al tatto alla spalla a livello del trapezio e zona lombare. Dopo avere usato telefono per scrivere con braccia sospese ho notato aumenta il dolore negli avambracci e sensazione di bruciore nelle braccia. Medesima cosa nelle estremità gambe. Ho accusato per diversi giorni bruciore al collo del piede e piedi

Avendo avuto bruciore ai piedi e collo del piede per diversi giorni ho deciso quindi di consultare un ortopedico. Mi viene detto ho una Polientesite.
Ora a distanza di tempo, ovvero qualche giorno, accuso dolore al nervo ciatico (passa da solo non si capisce) a sinistra ed é invece ritornato il lieve calore al tricipide del braccio destro e alla cosce. Anticipo che, circa le braccia, avevo fatto degli esercizi con delle bottiglie da due litri per due giorni il 2- 3 aprile (non sono affatto sportiva).
Inoltre ora accuso una sensazione di lieve intorpidimento o sensazione strana con sensibilità alla zona lombare a volte questa è laterale alla spalla dove avverto tra l'altro fastidi come se mi toccassero i nervi. Se mi metto in moto le sensazioni 'sembrano' sparire. La cosa é davvero poco chiara.
Accuso una sensazione di debolezza muscolare alle gambe a livello del ginocchio polpaccio (fino a qualche giorno fa accusato stiramento al tendine ora passato). Sembrerebbe a giorni vada meglio (assumo tenosan pro da due giorni). Ogni tanto avverto fastidio tipo lieve torpore vicino alla gola e alla lingua (parte laterale di destra).

Se muovo la testa o la metto in tensione accuso dolore acuto nella parte destra della colonna piu o meno all'altezza dei muscoli intercostali e ho un dolore da stiramento. Riportando la testa dritta non accuso questi sintomi.

Sono terrorizzata dai sintomi leggendo su internet malattie
Non so piu cosa fare né a chi rivolgermi. Aiuto.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
la fenomenologia clinica complessa che lei descrive orienta per una forma sistemica e generalizzata, quale potrebbe essere la fibromialgia, anche in considerazione del suo esordio a seguito del riferito episodio infiammatorio. Le suggerirei di consultare un Reumatologo ed eventualmente, alla luce della relativa valutazione clinica e strumentale, nuovamente un Neurologo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Gentile Dott.re
La ringrazio per la risposta immediata.scusi l'ignoranza: cosa vuol dire sistemica? É preoccupante?
Può essere qualcosa di degenerativo?

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La fibromialgia non è una malattia degenerativa ma è sistemica, nel senso che è diffusa a carico dell'intero sistema muscolare.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it