Utente
Mio padre, 59 anni diabetico e iperteso, è stato ricoverato d'urgenza per una paralisi simmetrica bilaterale e improvvisa agli arti inferiori (dal bacino in giù).
In questa zona occorrevano scariche elettrice nervose ogni 20 secondi circa.
Aveva dolore al tatto.
Segni neurologici negativi, mentalmente lucido.
Prima di essere portato in PS si lamentava di avere caldo e sete.
In PS gli esami del sangue non hanno riscontrato anomalie; 109 di glicemia, saturazione nella norma.
Le uniche alterazioni riguardavano frequenza cardiaca (aumentata) e CPK (aumentata probabilmente per le contrazioni spastiche).
La consulenza neurologica ha consigliato RMN tratto toraco-lombare, EMG e Lyrica (pregabalin) per una settimana, dopo che in ospedale avevano somministrato 3 fiale di valium, 1 toradol e pregabalin.
Per quanto riguarda la diagnosi, nessuno ha avanzato ipotesi.
Pertanto volevo sapere se a qualcuno fosse capitata una situazione simile, o se sa cosa potrebbe essere.
Grazie.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
l'insorgenza improvvisa di una paraparesi, come l'ha descritta lei, lascia ipotizzare, come hanno fatto i colleghi che hanno visitato il paziente, una condizione di mielopatia di natura da determinare che può essere diagnosticata appunto con la risonanza magnetica a corredo della quale è utile del pari uno studio elettrodiagnostico (EMG). Appena queste indagini saranno eseguite, se vuole, ne riferisca l'esito.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la disponibilità, le farò sapere.
Cordiali saluti.