Dolore mano di notte e pesantezza dita

Buongiorno,
per il Dott.
Ferrarolo se possibile.
Innanzitutto grazie se deciderà di rispondere a questa domanda.
Ultimamente sto riscontrando che oltre a tutti i dolori a detta del neurologo psicosomatici, un intorpidimento e dolore alle mani che mi svegliano di notte, inoltre sento il braccio destro pesante e le dita a volte sembrano bloccarsi.

A luglio dell'anno scorso ho eseguito rm encefalo, rachide cervicale e lombare con esiti negativi, mi sono rivolta anche da un reumatologo a ottobre e ho fatto tutte le analisi necessarie per tiroide e malattie autoimmuni.

Vorrei capire se c'è necessità di fare di nuovo una risonanza per questo nuovo sintomo e se per chi come me soffre di ansia è normale che in questo periodo i sintomi si possano accentuare.

Grazie infinite davvero.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Signora,

è stata esclusa una fibromialgia, condizione che presenta tutti gli indici reumatologici negativi e la cui diagnosi è solo clinica, cioè con la visita?
Se il problema è solo notturno non è necessario ripetere la RM.
In caso di sintomatologia ansiosa è normale che i sintomi possano accentuarsi nella stagione primaverile.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta,
l'ortopedico mi ha detto che secondo lui ho la fibriomialgia e che devo avere tanta pazienza.
Non ci sono cure?
Se ne occupa soltanto il reumatologo?
Grazie mille ancora
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Signora,

in effetti la prima ipotesi è la fibromialgia, ora Lei mi conferma che anche un altro specialista ha avanzato la stessa ipotesi.
Certamente ci sono cure per questa condizione, se ne occupa il reumatologo ma anche molti neurologi sono all’altezza.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott. Ferraiuolo,
devo chiederle una cosa in merito all’emicrania. Sono anni che soffro di mal di testa e a volte mi durano anche 4/5 giorni però ultimante sono accompagnati da formicolio alla mano destra e al piede.
Posso chiedere se può esserci una correlazione?
Ho eseguito risonanza a luglio scorso prima di questi eventi, dovrei ripeterla? O fare una visita neurologica?
Grazie mille
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Signora,

il formicolio alla mano e al piede si manifestano prima o durante la cefalea? Quanto dura questo formicolio?
Con quale frequenza si presenta la cefalea (emicranica?)?

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta.
Si manifestano dopo la cefalea, dopo aver preso un antidolorifico.
La cefalea si presenta spesso, in un mese anche tre volte con periodi lunghi.
Pensa che possano essere sintomi preoccupanti?
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Cioè dopo che passa la cefalea? E quanto dura il formicolio?

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Dura pochi secondi ma avviene spesso. Le faccio un esempio questa sera ho avuto mail di testa dalle 17/18 e verso le 21 ho preso l’ennesima pillola. Il mal di testa è passato anche se la testa è rimasta un pochino indolenzita e ho avuto episodi di formicolio al piede destro e alla mano. Ne ho anche un poco alla lingua na credo sia perché mi agito.
Spero di essere stata chiara con le informazioni.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Dottor Ferraiolo io ho molta paura di una neoplasia alla testa visto questi sintomi neurologici.
Lei pensa che in un anno possa manifestarsi una cosa del genere?
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Sì, è stata chiarissima.
Potrebbe essere un’aura sensitiva ma atipica (emicrania con aura), solo a livello di pura ipotesi però.
L'aura tipica invece precede l’emicrania, dura mediamente da 15 a 30 minuti, poi regredisce e inizia la cefalea.
La frequenza degli attacchi giustifica una terapia di prevenzione.
Faccia una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.

Dr. Antonio Ferraloro

[#11]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore. Lei pensa che in un anno possa essersi sviluppato qualcosa di più grave? Spero che mi risponderà sinceramente.
Grazie ancora per la sua disponibilità.
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Non penso, stia tranquilla, però la visita neurologica è indicata.

Dr. Antonio Ferraloro

[#13]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente.
Quindi lei pensa che la visita sia indicata soltanto per una cura preventiva alla cefalea? La prenoterò il prima possibile.
Grazie ancora
[#14]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
Ho prenotato una visita dal neurologo giovedì alle 16. Vorrei però chiederle una cosa. Ho un dolore alla tempia sinistra, sono fitte che vanno e vengono. Mi è cominciato alle 17 circa e ora sono in panico totale.
Vorrei chiedere se con la risonanza fatta l’anno scorso si sarebbe visto un aneurisma? In caso in questo lasso di tempo può formarsi?
Inoltre, questa è una domanda sciocca, ma che vorrei davvero farle. Da luglio scorso ad oggi potrebbe essersi formato un tumore alla testa tale da dare sintomi? Crescono in fretta?
Grazie mille ancora
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Le fitte possono essere una forma di cefalea tensiva, non pensi l’aneurisma cerebrale perché è asintomatico prima della rottura, e nemmeno un tumore cerebrale.
Mi faccia sapere l’esito della visita neurologica.

Dr. Antonio Ferraloro

[#16]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua disponibilità non sa quanto è importante il vostro parere e supporto.
Le scriverò senz’altro l’esito.
Grazie ancora
[#17]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
oggi ho fatto la visita neurologica che è risultata negativa. La diagnosi è stata emicrania con aura. Il neurologo mi ha dato degli integratori per l’emicrania e il vagistabil per farmi stare più tranquilla.
Le vorrei fare una domanda queste pasticche sono efficaci?
Se ci fosse stata necessità di una risonanza dall’esame obiettivo lo avrebbe capito?
Grazie mille
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Ogni soggetto risponde ad un trattamento farmacologico in maniera individuale per cui non è possibile stabilire prima l'entità dell'efficacia. La visita neurologica negativa è un'ottimo elemento.

Dr. Antonio Ferraloro

[#19]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, lei è sempre disponibile e gentile.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio