Utente 237XXX
Gent.mo dottore, ho 34 anni, sono mamma di due gemelline eterozigoti di 14 mesi compiuti, nate a 39 settimane, sane, con parto naturale, peso 2.200kg ciascuna, lunghezza 42 cm ciascuna. Sono in ansia per una delle due bimbe.Ha avuto una leggera febbre,accompagnata da eruzione del primo dentino (la sorella ha già 8 denti,lei ha messo il primo solo ora).In seguito a questo episodio,la porto comunque dal pediatra che mi segnala solo disagio ale gengive e nervosismo dovuto a questo.Ho notato però che la bimba ha avuto dei comportamenti che mi hanno messo dei dubbi che ora sembrano rientrati ma,facendo il confronto con la sorellina,mi resta comunque un gran timore.Per il fatto che la bimba è stata così nervosa ho notato alcune cose cui prima non avevo badato.Mi aiuto confrontando con la gemella ma non so se è un bene o un male.È sempre stata più solitaria e chiusa,ma da questa febbre avuta,è più apatia.Speso si innervosisce senza motivo apparente,si butta a terra,dimena i piedi e piange;cambiarle i pannolini o farle il bagno è un urlo e un dimenarsi continuo senza motivo.Se la chiamo per nome spesso non si gira o comunque la maggior parte delle volte.Si incanta spesso ai cartoni in tv o a qualche gioco che le interessa e non si volta se mi sente o se la chiamo.Quando torna il papà da lavoro, prima gli andava incontro,ora è un po indifferente.Ha una pezza di lino che si porta dietro e succhia al momento della nanna e in vari momenti della giornata,ultimamente passa la maggior parte del suo tempo a succhiarla.Con noi familiari ride, sorride, gioca, con gli estranei invece è chiusa mentre la gemella ride con tutti.Di contro,gioca da sola o con la sorella,tende le braccia per essere presa,segue il nostro sguardo se la parliamo,se mi siedo vicino a lei mi porge un gioco per accenderlo o aprirlo,sebbene la sorella me lo porti anche se sono lontana e lei no, oppure mi cerca se non sono nella stanza e lei no.Entrambe hanno dato i primi passi,la gemella a volte fa piccoli passi anche da sola, lei ancora ha paura; dicono solo mamma e balbettii o versi o parlano tra loro con vocalizzi,indica col dito se vuole qualcosa anche se a volte neppure lei sa cosa vuole, mima ciò che faccio, ad esempio se la pettino lei fa finta di farlo da sola, si mette le collane da sola, le ho insegnato una sola volta il "naso-naso"e lo fa avvicinandomi il viso, a volte mette le manine sugli occhi per fare tipo cucù,insomma ciò che mi mette ansia è questo non rispondere al suo nome, l'essere più solitaria,il non manifestare emozioni quando io o il papà ci allontaniamo e torniamo,questi scatti di collera senza motivo tanto da lanciare via i giochi, a volte, ma lo fanno antrambe, batte la testa a terra o sul muro quando si arrabbiano ma lei a volte lo fa anche senza motivo apparente, come un gioco.Temo siano indice di qualche disturbo come l'autismo..Non so, vedo la gemella più attiva, più partecipe e non so se è un fatto caratteriale o qualcosa di brutto.. Grazie di cuore..

[#1] dopo  
389412

Cancellato nel 2016
Salve, non bisognerebbe mai fare i confronti fra gemelli eterozigoti, in quanto, appunto, diversi fra loro e quindi con indici di sviluppo differenti. Il discorso sarebbe diverso per gli omozigoti.
Che dire delle sue gemelline? che sono due persone distinte e quindi i confronti fra loro non hanno senso, anzi confondono e possono preoccupare. La piccola andrebbe valutata per quello che è e fa lei, e non per quello che non fa in confronto alla sorella.
Quindi le consiglio di portare, solo lei, dal suo pediatra per un bilancio dello sviluppo psicomotorio, e se questo dovesse avere dei dubbi, allora si consultare un neuropsichiatra.
Spero di averla tranquillizzata. Cordialità

[#2] dopo  
Utente 237XXX

Gent.mo dr Polo! Innanzitutto grazie di cuore per la risposta e poi perché non solo mi ha molto tranquillizzata ma mi ha anche suggerito quanto è giusto fare. Le dirò che la bimba, passato il periodo brutto del dentino, è tornata la birba di sempre, vispa, curiosa, interessata! Sono spariti tutti quei "segni" che mi avevano spaventata!! E sentire poi un parere da un vero esperto come Lei non ha fatto altro che farmi bene! Grazie di cuore, purtroppo vivo in un piccolissimo paese del Sud Italia, da noi gli specialisti nel settore sono pochi.. Grazie ancora, un abbraccio virtuale per tutto ciò che Voi medici fate per noi utenti, per noi mamme preoccupate! 😊