Utente 125XXX
Egregi dottori,
vi copio l'esito della RMN.
ESAME ESEGUITO CON IMPIANTO DA 0,23T CON TECNICA TSE E FFE. RETTILINEIZZAZIONE DEL RACHIDE CERVICALE NELLE CONDIZIONI DI STUDIO. DIFFUSI FENOMENI SPONDOLOSICI PIU' EVIDENTI NEL TRATTO C3-C7 OVE SI APPREZZA OSTEOFITOSI DEL MURO POSTERIORE. ESITI DI INTERVENTO CHIRURGICO A LIVELLO C4-C5 CON ALTERAZIONE DI SEGNALE DI TIPO EDEMATOSO A LIVELLO DEL SOMA DI C4 E DI C5. LIEVE PROTUSIONE DISCALE MEDIANA IN C3-C4 CON IMPRONTA SLU SACCO DURALE. PROTUSIONE DISCALE MEDIANA AD AMPIO RAGGIO CON FOCOLA BANDA DISCO-OSTEOFITARIA PARAMEDIANA DESTRA IN C4-C5 CON IMPRONTA SUL MIDOLLO SPINALE E PARZIALE IMPEGNO DEL RECESSO LATERALE OMOLOGO DEL CANALE VERTEBRALE; A TALE LIVELLO PERMANE L'EVIDENZA DI AREA DI ALTERATA INTENSITA' DI SEGNALE A LIVELLO DEL MIDOLLO SPINALE COME PER SOFFERENZA DELLO STESSO CHE APPARE SOSTANZIALMENTE INVARIATA RISPETTO AD UN PRECEDENTE ESAME DEL 14.08.09. BANDA DISCO-OSTEOFITARIA MEDIANA AD AMPIO RAGGIO IN C5-C6 A MAGGIOR ESTRINSECAZIONE PARAMEDIANA SX CON IMPRONTA SUL MIDOLLO SPINALE E PARZIALE IMPEGNO DEI RECESSI LATERALI DEL CANALE VERTEBRALE BILATERALE. BANDA DISCO-OSTEOFITARIA MEDIO-LATERALE SX IN C6-C7 CON IMPRONTA SUL MIDOLLO SPINALE E PARZIALE IMPEGNO DEL RECESSO LATERALE OMOLOGO DEL CANALE VERTEBRALE. CANALE VERTEBRALE DI AMPIEZZA RIDOTTA NEL TRATTO C4-C6 SU BASE MISTA. IN VIA COLLATERALE SI DOCUMENTA MINIMA PROTUSI DISCALE MEDIANA IN D3-D4 CON IMPRONTA SU SACCO DURALE.
SONO MOLTO PREOCCUPATA COSA MI STA SUCCEDENDO HO 42 ANNI E MI STA CROLLANDO LA COLONNA VERTEBRALE? PERCHE' L'INTERVENTO NN HA RISOLTO IL PROBLEMA? SECONDO VOI DOVRO SUBIRE UN'ALTRO INTERVENTO? COSA HA SCATENATO TUTTO QUESTO?
SE VOLETE VEDERE LE ALTRE RISONANZE E MIE CONDIZIONI PRIMA DI QUESTA RMN POTETE GUARDARE I MIEI CONSULTI PRECEDENTI.E' UN ANNO CHE SOFFRO E NN SO PIU' COSA FARE NN SO PIU' A CHI RIVOLGERMI PER RISOLVERE IL MIO PROBLEMA .
DATEMI UN VOSTRO PARERE E GRAZIE IN ANTICIPO

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Sutera

28% attività
4% attualità
12% socialità
BAGHERIA (PA)
MARSALA (TP)
PETRALIA SOPRANA (PA)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile utente, rileggendo la sua storia ho notato che le è stato risposto dal collega Migliaccio, con cui mi trovo d'accordo, a volte gli interventi chirurgici risolvono il problema solo parzialmente e comunque a livello di C5-C6 in questa risonanza (e quindi un livello sotto quello dove è stata operata) è segnalato un conflitto con il midollo e con le radici che passano nel recesso laterale sinistro, per cui dovrebbe rifare vedere le lastre a chi l'ha operata ed eventualmente sentire un altro neurochirurgo per avere due pareri.
Saluti e in bocca al lupo.
Dr. Raffaello Sutera
Specialista in Radiodiagnostica
www.raffaellosutera.it

[#2] dopo  
Utente 125XXX

vi ringrazio per la risposta, mercoledì devo andare dal neurochirurgo che mi ha operato. vi chiedo scusa per l'ansia dimostrata ma solo al pensiero di dover fare un'altro intervento mi sconvolge.