Utente 184XXX
Buongiorno, da 3 anni circa ho problemi di disfagia e disartria dopo un controllo da un otorinolaringoiatra e studio della deglutizione ha evidenziato ipomobilità dell'ipofaringe, ribaltamento dell'epiglottide, prolungamento della fase faringea, per rallentamento della dinamica ipofaringe-laringea nella deglutizione. Consigliata una visita neurologica il neurologo mi prescrive emg, potenziali evocati (tutti negativi), RMN con studio trattografico del fascio cortico spinale quest'ultimo vi è una sfumata alterazione di segnale iperitense in T2 e a carico dei fasci cortico spinali.
In base a questo mi ha prescritto una PET per ricerca area con alterazione del metabolismo cerebrale.
La mia domanda è cosa significa alterazione di segnale iperintense e la ricerca di alterazione cerebrale.
Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Gentile Utente-
Non è chiaro quale sia l' ipotesi diagnostica prima della RM. La presenza di una iperintensità in T2 dei tratti corticospinali si può vedere in varie patologie ed addirittura può non essere correlata ad un quadro patologico. Ad esempio si può trovare nella sclerosi laterale primaria, nella sclerosi laterale amiotrofica, nella cirrosi epatica, nella X-linked Charcot-Marie-Tooth e recentemente è stata anche descritta nel morbo celiaco. La cosa migliore è parlare col medico che le ha prescritto la PET, chiedendogli quali sono le patologie che vuole escludere o investigare meglio con tale esame.

Dr. Eytan Raz