Utente 228XXX
Buongiorno,sono un ragazzo di 27 anni,magro,abbastanza sportivo e da quasi un anno e mezzo soffro di un forte,costante addirittura crescente mal di schiena in zona lombare/sacroiliaca dx. Esso si sviluppa in quell'area e si irradia quasi in”verticale”, è sempre presente 24/24 ,non peggiora alla pressione ne si acutizza con movimenti particolari, ripeto è sempre presente e molto forte,peggiora stando in piedi fermo o in alcune sedute seppur senza apparente motivo.
Ho perso il lavoro,la vita sociale e non riesco neanche a restare seduto in auto per 10'.
Tutto sembra essere iniziato dopo una nuotata a delfino eseguita male.
Credo di aver già fatto tutti i trattamenti ed esami possibili ma senza il minimo successo,ora li elenco,ma sarei grato se qualcuno avesse una sua idea su cosa possa essermi successo e in che modo ancora potrei indagare.
RMN (BACINO – LOMBARE – SACROILIACHE): ridotta lordosi lombare,no ernie,no bulging.Il resto o non è indicato o riporta nella norma.
TAC: modesta riduzione d'ampiezza L5-S1 e coccige orizzontalizzato (ho preso un botta cadendo tempo prima ma non credo sia legato a ciò).
Ho fatto visite ortopediche, eseguito riposo,fisioterapia e ginnastica posturale come indicato per mesi ma nessun beneficio.
Ho eseguito manipolazioni dall'osteopata,nessun beneficio.
Ho eseguito manipolazioni chiropratiche,nessun beneficio.
Massaggiatore nota la zona in questione più contratta,ma dopo varie sedute neanche lui riesce a fare nulla,nessun risultato.
Neurochirurgo dice che non ci sono ernie,mi fa eseguire cura con iniezioni di SOLDESAM(cortisone) e CONTRAMAL e riposo,ma nessun neanche minimo beneficio;nuovo controllo ma mi viene risposto che non c'è nulla da fare e me lo devo tenere.
Ortopedico dopo avermi fatto fare una scintigrafia ossea risultata negativa mi invita a indagare in altri campi.
Immunoreumatologo mi prescrive esami sangue VES PCR,HLA-B27,ANA TAS,WAALER ROSE,FATTORE REUMATOIDE,ANTICORPI ANTICITRULLINA,CREATININA,TRANSAMINASI,HBsAg,ANTICORPI HCV, tutti negativi.
Provate 10 sedute di agopuntura ma nessun beneficio.
Altro ortopedico di fa provare cura con 10gg di PALEXIA ma nessun beneficio(anzi solo effetti collaterali) ,poi SIRDALUD ma nessun beneficio.
Ora il mio dolore continua a peggiorare,non ha mai risposto a FANS ne ai miorilassanti.
Vorrei chiedere visto che tutti si limitano a leggere il referto del radiologo il quale si concentra sull'assenza di ernie,non può essere che ci sia un problema a qualche nervo secondario ma che nessuno mi considera poiché più complesso da individuare?
O che la zona lombo-sacroiliaca dx risulti contratta per via della riduzione d'ampiezza anche se non ci sono ernie?
Chiedo scusa per essermi dilungato troppo ma non so più davvero cosa fare,ogni consiglio è ben accetto...

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo,
per poter fare una diagnosi è necessario visionare le immagini degli esami e soprattutto eseguire l'esame clinico per eventualmente cogliere segni significativi riferibili a quanto si è evidenziato.
A distanza non è possibile orientarsi in alcuna ipotesi diagnostica, anche se le alterazioni segnate in L5-S1 e al coccige potrebbero avere qualche significato.

Cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 228XXX

Dottor Migliaccio la ringrazio per aver risposto, ho già provveduto a prenotare nuova rmn tra circa un mese,essendo che è passato un anno magari si vede qualcosa in più,sperando che referti un neuroradiologo questa volta.
Le farò sapere prossimamente.
Distinti saluti