Utente 323XXX
Buonasera.
Qualche tempo fa avevo già chiesto un consulto in oncologia per mia madre, 67 anni, con carcinoma del retto metastatico.
Volevo un vostro parere sul referto della TC di controllo che ho da poco ritirato... a fronte di un globale miglioramento, leggo però di "area a struttura osteoaddensante di circa 9 mm" che interessa la vertebra L1 (se non sbaglio si parla di "emisoma sinistro", ma questo non lo ricordo di preciso). Mia madre da un po' di tempo lamenta un dolore (comunque non fortissimo ed esclusivamente quando è in movimento) localizzato in una zona che mi sembra compatibile con la posizione di L1, grossomodo nella parte superiore della curva lombare. Naturalmente chiederò lumi all'oncologa curante, ma volevo avere anche un vostro parere... è probabile secondo voi che si tratti di una metastasi del tumore al retto? Se non si trattasse di una metastasi, quale altra patologia potrebbe essere vista alla TC come "area osteoaddensante"? Può essere anche l'esito di una "banale" malattia artrosica o infiammatoria?
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
in considerazione della patologia tumorale, credo che l'ipotesi più concreta sia la localizzazione metastatica.
Le diverse patologie cui Lei si riferisce non vengono descritte come "osteoaddensanti".
Ne parli con l'oncologo che segue Sua madre.

Cordialità e auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 323XXX

La ringrazio.
Ne parleremo domani con l'oncologa.