Utente 336XXX
Salve dottori, inanzitutto vorrei ringraziare in anticipo per eventuali risposte e per il vostro tempo conseguentemente dedicatomi...
Il mio problema è il seguente: da qualche hanno a questa parte ho cominciato ad avvertire sintomi che si sono pian piano acuiti e da poco importanti sono diventati man mano sempre piu evidenti e inevitabilmente problematici...
In primis ho registarto un nettissimo calo delle capacita menmoniche.... ho difficolta a ricordare nomi,testi di canzoni,(persino ricordi) anche sentiti molto spesso e nell apprendere, o meglio nel memorizzare i contenuti che faticosamente cerco di studiare...cosa che per uno studente è parecchio avvilente
Inoltre mio livello di concentrazione e attenzione nn si puo neanche classificare come tale rispetto a qualche anno fa.
Ho registrato una sempre piu netta difficolta nell articolare le parole, nel formulare frasi(a volte so cosa devo dire ma nn riesco a formularlo in modo appropriato, o meglio che abbia almeno un senso,dimentico parole di uso comune che ricordo solo sforzandomi cm se le andassi a ripescare in chissa quale antro della testa, altre volte nn so proprio cosa dire, ma sopratutto mi perdo nel bel mezzo di un discorso o di un ragionamento... ormai nn faccio che parlare per frasi fatte o per espressioni che ho sentito e che ripeto sistematicamente in sitazioni analoghe).
è cm se la mia testa fosse diventata sterile, incapace di formulare qualcosa di suo, sia un pensiero, un ragionamento o un idea, ormai sono privo di inventiva e mi sfuggono persino le cose banali... e piu di qualche volta mi sorprendo a nn pensare nnt
Sopratutto è scomparsa quella vocina nella testa che mi "suggeriva" le parole e che mi faceva gia elaborare a mente cio che avrei dovuto dire,era cm se le parole e i ragionamenti mi spuntassero in testa senza doverli andare a cercare, mentre ora è cm se parlassi alla cieca,aggrappandomi a ogni singola parola sensa sapere dove andare a parare fino alla fine... e sforzandomi anche solo per conversare
Tutti questi sintomi li riporto semplicemente perche qualche anni fa nn li registravo minimamente, anzi avevo un ottima memoria e capacita di ragionamento... poi dopo qualche anno questo..
Scrivo cio unicamente per sapere a che tipo di patologia o situazione possano essere dovute queste condizioni, ma sopratutto per ricevere consigli sul come muovermi e sul da farsi per capire se sono sintomi dovuti a qualcosa di serio....



[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

alla Sua giovanissima età (se quella dichiarata all'atto dell'iscrizione è la Sua), generalmente il tipo di sintomatologia descritta è causata da stati ansiosi o da stress.
Ovviamente stiamo parlando in termini statistici, per escludere cause organiche Le consiglio di effettuare una visita neurologica ed eventuali test neuropsicologici atti ad indagare i vari settori "incriminati" (memoria, linguaggio, ecc..).
Una volta esclusi problemi organici si può orientare sul versante psichico del problema rivolgendosi ad uno psicologo o ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 336XXX

Esimio Ferraloro la ringrazio ancora per aver trovato del tempo da dedicare al mio problema...
Inanzitutto le assicuro di avere 19 anni, penso che cio nn posso dipendere da stati ansiosi o stress perche per natura tendo a prendere la vita cm viene senza pormi problemi di sorta o stressarmi e essere ansioso per motivi per cui nn ne valga la pena...
Il problema fondamentale è cm se la mia testa nn mi aiutasse piu in alcun modo o lo facesse con ritardo,come se spegnesse e mi abbandonasse completamente...
Questo da piu o meno quando avevo 16 anni....
Ora ipotizzando che fosse dovuto a condizioni psicologiche personali, cm potrei capire se dipende da tali stati o meno?!'
Nel frattempo mi prodingo nell effettuare la visite da lei suggeritemi
Distinti saluti e ancora grazie...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Con la visita neurologica ed eventuali esami diagnostici che il neurologo potrebbe richiedere, compresi, come Le dicevo, i test neuropsicologici.
Nel caso il disturbo fosse di origine psichica, non sempre il paziente ha consapevolezza di essere ansioso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 336XXX

Perdonate un ultima domanda...
Questi sintomi potrebbero essere dipesi da fattori ormonali!?
Perchè inizialmente pensavo fosse questa una delle cause da indagare...

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ipotesi dell'origine ormonale è la meno probabile, tendenzialmente la escluderei. Ricordi però che siamo solo a livello di ipotesi a distanza.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro