Utente 112XXX
salve mia mamma ha 61 anni e si puo' dire da sempre e' affetta da tremendi mal di testa che spesse volte si traducono in vomito e qualche volta ricovero d'urgenza in ospedale, abbiamo girato d'appertutto per poter attenuare il problema ma con scarsi risultati, non ultimo ci siamo rivolti ad un neurologo il quale le ha dato il seguente piano terapeutico: pineal-depakin chrono-pineal notte retard-tachipirina-brufen-levopraid. terapia disassuefazione:terapia endovena soluzione fisiologica 1fl plasil-1fl epagriseovit-1fl tationil-1fl electadol-1fl zantac per 6 giorni.Poi le ha prescritto le analisi da fare tra cui la risonanza magnetica che ha dato il seguente esito: rmn cranio encefalo in corrispondenza della sostanza bianca sopranteriale a sede sottocorticale periventricolare e dei centri semiovali si osservano multiple piccole aree di elevato segnale nelle immagini a tr lungo, da riferire in parte a focolai gliotici su base vascolare cronica ed in parte alla patologia cefalalgica.lo studio di diffusione non ha mostrato alterazioni riferibili a lesioni in fase acuta-subacuta, presenza di diverticolo aracnoideo intresellare(sella vuota),sistema ventricolare e sopra e sottoentoriale in sede di forma e volume regolare,normale morfologia degli spazi subaracnoidei pericerebrali e pericerebellari,deviazione S convessa del setto nasale e lieve ispessimento infiammatorio della mucosa dei turbinati nasali medio ed inferiore destra. angio rm intracanico: regolare decorso e segnale dei principali rami arteriosi intracanici e dei loro rami di divisione, asimmetria dei tratti terminali delle arterie vertrebali, con evidente prevalenza di quella destra, regolare decorso e segnale dei seni venosi durali della volta e della base cranica e dei vasi del sistema venoso profondo. non si rilevano malformanzioni vascolari. mia mamma inoltre ha eseguito visita cardiologica con ecg-ecodoppler cardiaco deve eseguire ecodoppler alle carotidi ed analisi del sangue poi dovrebbe portare gli esiti al neurologo che ha in cura mia mamma, ma glia attacchi di mal di testa in questo periodo sono tremendi, il neurologo dice che e' normale perche' siamo in una fase in cui il corpo di mia mamma si sta' "disintossicando" dai medicinali che prendeva in precedenza per il summenzionato problema, l'unica cosa certa e' che mia mamma sta veramente male e non sappiamo che fare, vorremmo una soluzione che sappiamo non risolva del tutto il problema ma che la possa aiutare a vivere una vita serena, ringrazio anticipatamente a chiunque prendera' a cuore la nostra richiesta, mia mamma sta veramente male.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Signore,
con solo ed esclusivo riferimento ai rilievi evidenziati all'esame RM e angio-RM di cui Lei riporta i referti:
Vengono messe in evidenza diverse aree del cervello caratterizzate da zone di riparazione che "vengono attuate" per rispondere ad una varietà di micro-insulti cerebrali, da correlare nella stragrande maggioranza dei casi a problematiche microcircolatorie. Si è anche riscontrata, dal punto di vista degli studi scientifici, una correlazione tra la presenza di queste "areole cicatriziali" ed una storia di cefalea cronica.
Viene evidenziata inoltre una sporgenza delle membrane che rivestono il cervello nella sede della ghiandola ipofisi, reperto abbastanza frequente in molti esami RM, anche come riscontro occasionale.
Esiste una deviazione del setto nasale e modesti segni di infiammazione della mucosa che riveste le cavità nasali.
Non significativi rilievi per quanto riguarda lo studio dei vasi cerebrali.
Comprendendo pienamente lo stato di sofferenza di Sua Madre e l'apprensione di Voi familiari, il consiglio è quello di rivolgersi ad un centro studi per le cefalee ove operi personale strettamente dedicato al trattamento di queste importanti condizioni cliniche.
Cordiali saluti.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)