Utente 384XXX
Buongiorno, da un anno e mezzo soffro di torcicollo sul lato sinistro che non passa in nessun modo, sempre presente dal mattino alla sera, bruciori, spossatezza e debolezza delle spalle fino alle braccia e qualche volte fatico a muovere le dita specialmente mignolo e anulare. Ho sbandamenti, senso di perdita di equilibrio costante e molte volte la spossatezza arriva anche alle gambe. Ho eseguito una risonanza magnetica che esporrò qui ora e volevo sapere se i miei sintomi sono pertinenti con l esito del referto.


Rachide cervicale in asse.
Rettilineizzata la fisiologica lordosi cervicale.
Non alterazioni dell intensità del segnale del tessuto spongioso dei somi vertebrali in esame.
A livello C4-C5 e C6-C7 si apprezza accenno a protusione discale mediana, senza significativa impronta sul sacco durale nè compressione delle radici corrispondenti.
Nei limiti il diametro dello speco vertebrale.
Non alterazioni dell intensità del segnale a provenienza dal midollo spinale.

Ringrazio infinitamente e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Utente,
i rilievi RM non paiono assumere un'importanza cruciale quale causa dei suoi disturbi, in quanto (secondo la descrizione riportata) si parla di accenno a protrusione senza evidente compressione sulle radici nervose.
Non paiono pertanto esistere premesse affinchè questi reperti possano essere realmente responsabili di qualche ripercussione neurologica a livello degli arti.
Fermo restando che stiamo discutendo di una descrizione e non stiamo valutando direttamente le immagini, il consiglio può essere quello di far valutare i rilievi RM ad un neurologo che potrà darLe più precise indicazioni commentando de visu le immagini in concomitanza con i rilievi clinici.
La rettilineizzazione della lordosi può d'altro canto essere espressione di un atteggiamento funzionale parafisiologico da riferire ad alterato equilibrio delle catene muscolari cervicali. Ne parli con il Fisiatra magari.
Un cordiale saluto.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)

[#2] dopo  
Utente 384XXX

La ringrazio dottore per la risposta, ma ormai non ho più un orientamento medico perché sono stato praticamente in tutti i campi specialistici persino da un neurologo che mi ha poi liquidato dicendomi che non ho niente.

Le voglio porre un ultima richiesta.
Il referto non ha evidenziato segni di demienilizzazione, ma la rm del tratto cervicale può riuscire a vederli nel caso ci fosse? È possibili che la rm del tratto cervicale non sia sufficiente e quindi ricorrere a quella encefalica per poter escludere la sm?

Il fatto è però preoccupante, lamento la sintomatologia descritta da un anno e mezzo, molte volte sembra che non ho il pieno controllo del braccio destro e gamba destra, ho un dolore all occhio sinistro con senso di oppressione oculare e nessuno è in grado di trovare nulla.

Ho effettuato tutti gli esami possibili ma oggi ancora non esiste una diagnosi... È chiaro poi che una persona entra in depressione...

La ringrazio dottore, lei è stato molto gentile

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Devo comunque confermarLe che l'inquadramento clinico è fondamentale per comprendere quali indagini diagnostiche programmare, radiologiche e non, poiché il rischio è quello di entrare in un vortice incontrollato di esami spesso anche inutili.
La RM cervicale può mettere in evidenza lesioni demielinizzanti se queste dovessero coinvolgere il midollo di quella zona, ma non è detto che debbano essercene. Possono assolutamente trovarsi anche solo a livello encefalico.
Un cordiale saluto.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)

[#4] dopo  
Utente 384XXX

Grazie dottore, purtroppo penso che continuerò a soffrire di qualcosa che non ha causa anche perché il mio neurologo mi ha detto che non c è nulla e il mio medico di base mi dice che è stress e ansia anche se nn è vero da parte mia....

Cordiali saluti e grazie per il suo tempo dottore. Se il prossimo anno sto ancora male faccio una rm encefalica se il mio medico mi farà la ricetta...

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Se dovessero persistere i disturbi non esiti a contattare il suo medico curante e ad affidarsi ai suoi specialisti.
I migliori auguri per la sua condizione di salute.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)