Utente 403XXX
Buongiorno, il 23/03/2016 causa giramenti di testa, continua debolezza e cefalea tensiva il mio medico decide di sottopormi a RM. questo ne è l'esito:

RMN CERVELLO E TRONCO ENCEFALICO:
Sono state eseguite sequenze pesate in T1, DP, T2 , FLAIR e diffusione con orientamento nei tre piani dello spazio.
Le strutture della linea sagittale mediana sono in asse,. In sede peritrigonale di sinistra e al margine superiore della cella media del ventricolo laterale di dx si osservano 2 areole di alterato segnale nel contesto della sostanza bianca caratterizzate da iperintensità nelle sequenze a TR lungo. Nella sequenza GE non si osservano prodotti di degradazione dell'emoglobina.
Nella sequenza eseguita in diffusione non si osservano alterazioni della diffusività molecolare dell'acqua. E' stata effettuata una sequenza volumetrica mirata a livello degli angoli pontocerebellari che non evidenzia alterazioni a livello dei pacchetti acustico-vestibolo-facciali. Si osserva regolare segnale di pervietà dei principali tronchi arteriosi della base cranica.

CONCL:
Le 2 areole di alterato segnale sopradescritte nel contesto della sostanza bianca sono da valutarsi anche nel contesto del quadro clinico-anamnestico ma sono in istanza riferibili ad areole di gliosi di significato aspecifico o a possibili esiti di danno anossico perinatale. Non si osservano altre alterazioni di segnale in sede sopra e sottotentoriale.

Questo IL 23/03 dove queste 2lesioni sembrano non preoccupare più di tanto. Con il mio medico il 29/03 decidiamo di ripetere la RM con mdc con anche la colonna cervicale:

ESAME DEL 29/03:

RMN COLONNA CERVICALE S/C MDC
Sono state eseguite sequenze pesate in T1, T2 E STIR con orientamento sagittale e assiale. Si osserva rett. della fisiologica lordosi cervicale. Il canale vertebrale risulta di normale ampiezza, non si osservano significative alterazioni della morfologia dell'intensità di segnale nelle strutture ossee e discali.All'altezza di C2, al passaggio cervico bulbare si osserva una sfumata area di alterato segnale caratterizzata da iperintensità nella sequenza STIR e T2 di circa 6mm di diametro, no impregnazione a mdc. Non si osservano altre alterazioni di segnale nel contesto del midollo cervicale.

RMN CERV. E TRONCO S/C MDC:
la rivalutazione delle lesioni desctitte nel precedente controllo evidenzia, oltre alla lesione in sefe periventricolare dx ed a quella in sede peritrigonale sx, una terza sfumata lesione nel contesto della sostanza bianca passaggio parieto-occipitale, già presente nell'esame del 23/03, le due keaioni periventricolari appaiono orientate perpendicolarmente ai ventricoli e hanno morfologia allungata. Dopo somministrazioni di mdc per ev no impregnazione contrastrografica.

CONCLUSIONI: Pur in assenza di impregnazioni di mdc la presenza di 1 lesione al passaggio cervico bulbare e la mofologia delle sia pur sfumate lesioni encefaliche è sosp. per malattia dem. (SM): si consiglia ulteriore valutazione clinica.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
I reperti sono dubbi in considerazione del fatto che le lesioni descritte non si impregnato di mdc e sono , al momento della valutazione, inattive.
Considerato il sospetto sarebbe comunque utile interpellare un neurologo specialista della materia per approfondire con ulteriori indagini oltre ad una rivalutazione periodica ovviamente con rm.
Per quanto riguarda la sintomatologia descritta è molto aspecificarino potendo essere causata anche dalla rettileinizzazione della colonna cervicale.
Dr. Giovanni De Paula

[#2] dopo  
Utente 403XXX

La ringrazio per la risposta, dopo queste risonanze sono stato ricoverato in un centro di malattie demielinizzanti e questo è stato l'esito:

"ANAMNESI PATOLOGICA PROSSIMA E MOTIVO DEL RICOVERO:
Da 07/2015 sensazione disesteica a livello cervicale indotta dalla flessione del capo ed accentuata per intensità e distribuzione (AASS) dagli stimoli termici (doccia calda). Cefalea tensiva. Saltuaria sensazione di disequilibrio. Ha effettuato RMN encefalo e cervicale con mdc in data 29/03/2016 mostrante 3 alterazioni sovratentoriali (1 nel CC): evidenza di un' aterazione alla giunzione bulbo midollare, nessuna alterazione gad+. Si ricovera per le cure e accertamenti del caso.

EON: vigile, orientato; lieve asimmetria facciale inferiore di sx; non deficit alle prove di attivazione; deambulazione corretta su punte, talloni e tandem; Mingazzini I e II non deficit: prova dita-naso e tallone-ginocchio ndr; riflessi AASS e AAII simmetrici; riflessi in flessione su plantare-cutaneo.

ESAMI ESEGUITI:

ES. EMATOCHIMICI DI ROUTINE: nella norma eccetto MCV 60.7; MCH 19.3; MCHC 31.7; neutrofili: 38.9%.

RM ENCEFALO E COLONNA IN TOTO CON MDC DEL 27/05/2016: rispetto a 29/03/2016 a C2 si conferma singola lesione T2w+ dei cordoni posteriori compatibile con placca di demielizzazione inattiva. Non si rilevano, infatti, ulteriori alterazioni di segnale del midollo spinale, nè patologici arricchimenti contrastrografici mielomeningei. Non si evidenziano ernie discali. Il canale spinale è ampio. Si segnala metamero transizionale alla cerniera lombosacrale per lombarizzazione di S1.

SCREENING INFETTIVOLOGICO: (anti HCV, HBV, HIV, Treponema P): nella norma

SCREENING IMMUNOREUMATOLOGICO: (C3, C4, FR, IgG, IgA, IGM, ANA, ENA, ANCA, anti ds DNA, anti cellule parietali gastriche, antitransglutaminasi): nella norma FUNZIONALITà TIROIDEA: nella norma; VITAMINA B12 E FOLATI: nella norma;

SCREENING EMOCOAGULATIVO: prot C della coag. 100 (v. n. 70-140), prot S libera 111 (v n 60-140); anti b2GP1 nella norma, anti cardiolipina I nella norma; APCR nella norma; omocisteinemia 11.37.

ES LIQUOR DEL 24/05/2016: esami citologico e biochimico liquorali nella norma. Pattern 3: PATTERN3: Presenza di bande IgG oligoclonali nel liquor, in aggiunta a bande presenti sia nel siero sia nel liquor. Si evidenziano segni immunoisoelettroforetici di sintesi intratecale di IgG con un numero di bande oligoclonali <6 solo nel liquor oltre a quelle anche presenti nel siero.

STUDIO POT. EVOCATI MULTIMODALI: (PEV, SEP ai 4 arti; MEP ai 4 arti, BAEP): nella norma.

DECORSO: L'insieme dei dati clinici e strumentali depone per una diagnosi di sindrome infiammatoria isolata. Utile follow up clinico-strumentale.

PROGRAMMA:
-Per cefalea tensiva Laroxyl 5gtt per 3-6mesi
- RMN ogni 3 mesi

Cosa ne pensa? come valuterebbe il mio quadro clinico?

la ringrazio per l'attenzione

[#3] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Anche i colleghi neurologi pensano che i suoi disturbi sono da attribuire ad una causa infiammatoria.
Lesioni isolate ed inattive di SM con il miglioramento delle tecniche diagnostiche si riscontrano molto più frequentemente ; basti pensare che alcuni studi fatti su cadaveri ha evidenziato una maggior frequenza di lesioni inattive mai riscontrata in vita e soprattutto in assenza di importante sintomatologia associata.
Le ripeto in accordo con i colleghi specialisti la necessità di controlli periodici con la Rm.
Dr. Giovanni De Paula

[#4] dopo  
Utente 403XXX

ma per sua esperienza, è possibile che non abbia più lesioni per sempre? cioè ha mai sentito parlare di casi di persone che non hanno più avuto nulla?

la ringrazio,
saluti

[#5] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Certamente è possibile che la situazione rimanga questa, ed è proprio quello il senso dello studio della patologia sui cadaveri.
Sicuramente più controlli negativi con la rm si succedono nel tempo maggior è la possibilità che la situazione rimanga quella che è adesso.
Dr. Giovanni De Paula

[#6] dopo  
Utente 403XXX

oltretutto, sempre in base alla sua esperienza, le lesioni che si vedono potrebbero essere poco significative? sia per numero che per forma? mi spiego: quando ho fatto solo la rm senza mdc all'encefalo e si sono viste le 3 lesioni i medici mi avevano consigliato di lasciar perdere di fare ulteriori controlli, è stato per scrupolo che poi ho ripetuto anche con mdc e rachide cervicale...

saluti e scusi le mille domande

[#7] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Le lesioni descritte oltre ad essere inattive non determinano neanche perdita di funzione motoria quindi probabilmente, se non le fosse venuto il mal di testa e le vertigini , non ne saremmo venuti neanche a conoscenza.
In generale un'alterazione di un organo per fenomeni infiammatori, senili, degenerativa ecc ecc non sempre si traduce in una patologia specifica od evolutiva; il nostro organismo per tanti fattori cambia continuamente.
Al momento la sua situazione non desta preoccupazione, ovviamente a parte i sintomi di cui soffre, ed basta solo una rm di follow up per studiare il comportamento nel tempo.
Dr. Giovanni De Paula

[#8] dopo  
Utente 403XXX

ma per la continua debolezza, le vertigini e il mal di testa possono essere tutti e tre sintomi correlati alla cefalea tensiva? se si, prima o poi tornerò ad avere di nuovo le energie, la voglia di fare di una volta? perchè mi creda è da settembre che faccio visite di ogni genere: otorino, cardiologica... ho fatto qualunque cosa ma continuo a non stare bene e comincio un po' a stufarmi, il laroxyl non lo sto più prendendo perchè mi causa dei "vuoti" al petto la sera quando vado a dormire e a tal proposito mi hanno fatto fare un ecg che risulta perfetto. Non è ansia se è quello che pensa perchè è un periodo molto tranquillo...

saluti,

[#9] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
La cefalea è un disturbo molto fastidioso e si associa frequentemente agli altri sintomi che riferisce anche se la debolezza in genere si presenta dopo come risultato di una ridotta mobilità.
Sospendere la terapia senza consultare i colleghi neurologi non è molto indicato anche perché possono darle una terapia alternativa.
Li consulti e se sono d'accordo può anche integrare con unafisioterapia per la colonna cervicale che penso le potrà portare giovamento.
I tempi di ripresa però non sono preventivabili perché variano da paziente a paziente.
Buoni risultati in genere si ottengono dopo 3-4 settimane.
Dr. Giovanni De Paula

[#10] dopo  
Utente 403XXX

ma la seguente frase del referto della rm " Si osserva rett. della fisiologica lordosi cervicale" vuol dire che ho problemi di cervicale?


saluti,

[#11] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Sì, in pratica la colonna cervicale che nella norma fa una curva con convessità anteriore si è rettileinizzata senza determinare compressione dei nervi ma si accompagna ad una instabilità del cranio per questo probabilmente hai vertigini.
Sei mai stato vittima di tamponamenti stradali?
Dr. Giovanni De Paula

[#12] dopo  
Utente 403XXX

una volta ma non ho mai avuto nulla di sintomatico (è successo parecchi anni fa, addirittura più di 10) però è da un anno a questa parte che sto molto tempo davanti al pc (è diventato il mio nuovo lavoro), potrebbe essere questo? se si cosa mi consiglia di fare?

[#13] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Può darsi che l'alterazione della colonna sia cominciata 10 anni fa e il cambiamento delle abitudini lavorative abbia evidenziato il problema.
Ma si trattano di cose facilmente risolvibili anche se come detto ci vuole un po di tempo.
Dr. Giovanni De Paula

[#14] dopo  
Utente 403XXX

ma la rett. della fisiologica lordosi cervicale è una cosa corregibile? e comunque mi consiglia una visita fisiatrica?

saluti

[#15] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Dipende dal grado ma in genere si ottengono buoni risultati.
Sicuramente affidarsi ad un fisiatra che ne valuta gli eventuali benefici è un'ottima idea
Dr. Giovanni De Paula

[#16] dopo  
Utente 403XXX

Il 13/07 avrò la visita fisiatrica per vedere se riesco a migliorare qualcosa. Nel frattempo volevo chiederle... Dato che sono terrorizzato dai tumori in generale, con tutti gli esami chimici (anche esame del liquor e tutti gli esami del sangue riportati sopra) che ho fatto durante il ricovero si sarebbe visto qualcosa no? Sarò paranoico però sentendo tutte le brutte storie in giro mi preoccupo un po'.... Saluti e grazie

[#17] dopo  
Dr. Giovanni De Paula

24% attività
0% attualità
4% socialità
PORTO TORRES (SS)
VALLEDORIA (SS)
SASSARI (SS)
NULVI (SS)
SORGONO (NU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Dagli esami fatti non è emerso niente di preoccupante né tanto meno presenti sintomi particolari
Dr. Giovanni De Paula