Utente 885XXX
Gentili Dottori, chiedo un Vostro parere per il seguente caso:
Uomo di 69 anni ha effettuato una RN ENCEFALO+CUI con il seguente referto:
Paziente sottoposto ad asportazione di neurinoma a destra.
Area di alterato segnale senza modificazione dopo m.d.c. si osserva in sede fronto parietale destra, da riferire verosimilmente ad esito post-traumatico in relazione dei dati anamnetici.
Dopo la somministrazione di m.d.c. in sede frontale a sinistra si osserva piccola area di impregnazione riferibile verosimilmente a piccolo meningioma.
Non impregnazione patologiche a carico del pacchetto acustico facciale. (fine referto)
Per quanto riguarda la prima parte, il referto si riferisce ad un intervento di neurectomia vestibolare eseguito nel marzo del 1978 che ha lasciato come postumi un abbassamento dell'udito e ronzio.
Per quanto riguarda la seconda parte del referto, il neurologo che ha consigliato la RM ha comunicato che trattasi di un piccolo meningioma benigno dalle dimensioni di un cece che non desta preoccupazioni e che tra 6 mesi andrebbe ricontrollato con RM.
Il dire - piccola area di impregnazione riferibile "verosimilmente" a piccolo meningioma - significa dire avere la certezza?!?
Il neurologo ha detto che trattasi di un piccolo meningioma benigno. Sulla base di quali elementi può affermare che è benigno?
Tengo a precisare che non ho nessun sintomo e che è capitato più volte di aver preso delle "botte in testa" anche con piccole cicatrici rimarginate nella zona interessata e che magari potrebbero aver lasciato il segno?!?!
Sono preoccupato, vorrei gentilmente avere un Vostro parere e magari suggerirmi un bravo neurochirurgo nella provincia di Bari o Matera. Grazie e cordiali saluti.



[#1] dopo  
Dr. Marco Mannino

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
CUNEO (CN)
ALBA (CN)
TAGGIA (IM)
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,
ledicono che il meningioma è benigno perchè è una lesione neoplastica che ha caratteristiche nella maggior parte dei casi di lento accrescimento, non invasività e impossibilità di dare lesioni a distanza (metastasi). I rari casi di meningioma maligno hanno delle caratteristiche neuroradiologiche dire quasi inequivocabili e pertanto che difficilmente passano inosservate all'occhio attento di un neuroradiologo o neurochirurgo.
Ma negli esami precedenti non le era stato diagnosticato?
Un buon neurochirurgo nella sua zona (per quanto in mia conoscenza personale) è il Dott. Carlo Somma della Neurochirurgia di Andria.
Si affidi tranquillamente alle sue cure.
Cordialità
Dr. Marco Mannino
Neurochirurgo
http://www.studiomannino.com

[#2] dopo  
Utente 885XXX

Grazie Dr. Mannino, le comunico che l'esame prcedente è una TAC del 2006 dove non è stato diagnosticato nulla.
Cordialmente