Utente 276XXX
Buongiorno.

Ho 48 anni e abito a Bologna
A metà settembre 2017 mi sono sottoposto ad una risonanza con mezzo di contrasto (gadolinio) che ha rilevato un neurinoma al nervo acustico. Il neurochirurgo mi ha consigliato di ripetere la risonanza dopo otto-dieci mesi per monitorarne le dimensioni. Recentemente sono venuto a conoscenza che dal 28 febbraio 2018 l'AIFA avrebbe diramato nota per il non utilizzo ( o per quello che ho inteso di limitazione d'uso) del gadolinio in quanto ritenuto non smaltibile al 100%. Attualmente ho la risonanza di controllo per fine aprile che potrebbe rivelarsi non l'ultima da eseguire. Chiederò informazioni alla neuroradiologia dell'ospedale Bellaria di Bologna per appurare quale mezzo di contrasto viene da loro utilizzato. Vi chiedo se attualmente ne viene utilizzato un'altro in sostituzione del gadolinio.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
la nota AIFA non riguarda tutti i tipi di mezzo di contrasto contenente gadolinio, ma solo i mezzi di contrasto a struttura lineare. Di certo i colleghi sanno quale utilizzare.
Cordiali saluti
Francesco Diana, M.D.
Interventional Neuroradiology,
Policlinico Umberto I, Sapienza University of Rome, Italy

[#2] dopo  
Utente 276XXX

Gent.le dott. Diana
Grazie mille per la solerte risposta.
Ieri ho interpellato la neurochirurgia dell'ospedale Bellaria che mi ha confermato che il gadolinio loro lo usano ancora ma ( usando termini troppo specifici e io non sono un esperto) in forma molecolare differente che di sicuro sarà quella da lei indicata. Comunque ieri, avendo tempo da perdere, ho telefonato direttamente ad AIFA. Purtroppo chi mi ha risposto molto probabilmente non aveva competenze sufficienti quanto ha ribadito che il gadolinio era stato ritirato tranne testuali parole "solo in casi ove non se possa fare a meno" escludendo anche in esami epatici. Consideri questa mia preoccupazione più come un mio auspicio di ripetere in futuro un'altra risonanza poiché se questa si rivelasse l'ultima vorrebbe dire essere prossimi all'intervento e il sottoscritto ha una paura matta.

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Utente,
cerchi di star sereno. Affronti tutti i problemi sempre col sorriso. E che sia una delle tante o l'ultima RM prima di un eventuale intervento le faccio un grosso in bocca al lupo.
Saluti.
Francesco Diana, M.D.
Interventional Neuroradiology,
Policlinico Umberto I, Sapienza University of Rome, Italy