Il laser, ma so anche che

Buonasera,
Io più che altro vorrei chiedere un parere se possibile.
So che dopo una cheratoplastica (perforante o lamellare che sia) in linea di massima è possibile correggere il difetto di vista residuo con il laser, ma so anche che in questi acsi ottenere un visus di 10/10 senza aberrazioni, come si fa di solito in cornee normali, è molto difficile, e praticamente un'utopia, perchè i difetti visivi in questi casi sono molto più complessi di quelli che può avere una cornea normale, e di queto ne ho preso atto.
Vorrei chiedere però se può essere concretamente possibile che in un futuro non lontanissimo, ad esempio tra 15-20-25 anni, grazie all'evoluzione della chirurgia refrattiva si potrà arrivare a questo più facilmente.
Nessuno può dirlo con certezza ovviamente, ma la chirurgia refrattiva è in continuo progresso, ed è enormemente più evoluta rispetto a 20 anni fa mi sembra, perciò in sintesi se oggi raggiungere questo traguardo è molto difficile, potranno invece cambiare le cose in un prossimo futuro potendo arrivare anche in questi casi a 10/10 a occhio nudo senza aberrazioni più facilmente, e quindi che che anche dopo una cheratoplastica non sarà più un sogno impossibile?

Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Pascotto Oculista 3k 84 186
Gentile signora,

Non è un sogno impossibile. La chirurgia refrattiva, come Lei ha giustamente scritto, è una branca dell'oculistica in notevole evoluzione. Faremo in tempo a trovare una soluzione soddisfacente anche per Lei!

In bocca al lupo!

Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa