Utente 194XXX
Buona sera, a mia sorella gemella da 5anni è stato diagnosticato un Cheratocono bilaterale, con il sinistro decisamente più compromesso. Dopo l'utilizzo di svariate lentine semirigide e rigide, l'oculista le ha detto ormai che la cornea è compromessa al punto che non può più essere trattata, quindi non le resta altro che il trapianto.
Quello che m'interessava in effetti sapere, è la tempistica, cioè il tempo che ci vuole per una lista d'attesa, il tempo materiale dell'intervento ed il tempo di convalescenza, e la terapia da seguire. Ed inoltre m'interesserebbe sapere se in qualità di gemello potesse presentarsi anche in me questa identica malformazione, quale mi hanno dette che è possibilmente congenita.

Vi ringrazio a priori per una risposta breve e gentire.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonsera,
1) la lista d'attesa dipende dal centro presso il quale si rivolge, può essere da qualche settimana a qualche mese.
2) il tempo dell'intervento è di circ 1/2 ore, a seconda della tecnica usata.
3) la convalescenza può durare qualche settimana.
4) il protocollo terapeutico lo decide il chirurgo che opera.
5) riguardo a lei, faccia dei controlli annuali con topografia corneale.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo