Utente 631XXX
Negli ultimi 8 anni ho avuto 4 volte la calazio, una volta su entrambi gli occhi.
Ho sempre risolto nell'arco di una decina di giorni con impacchi di acqua calda, applicazione di Betabioptal pomata sia dentro l'occhio che sulla palpebra e mantenendo una dieta in bianco.
Ora dopo la prima insorgenza avvenuta dodici giorni fa, avendo applicato più o meno le medesime cure (meno accurate in quanto ero in viaggio), la situazione sta peggiorando: i calazi che ho avuto in passato riguardavano l'intera palpebra, mentre adesso il gonfiore si è concentrato in un punto della palpebra sin sup presentando un notevole rossore e una sommità biancastra, simile quasi ad un foruncolo. Diversamente dagli episodi precedenti che erano indolori, adesso provo un lieve dolore.
1) Ha senso continuare questa cura?
Poi, siccome ho letto pareri discordanti:
2) Quando la calazio è avanzata e dolente, è meglio smettere gli impacchi?
3) E' vero che la dieta in bianco aiuta?
4) La calazio è in qualche modo connessa con lo stress?
5) Possono aiutare i massiggi alla palpebra che peraltro sono un po' dolorosi?
Molte grazie.

[#1] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Buona sera gentile utente. Il calazio da come lo descriva sta "maturando". In questa fase, anche se doloroso è opportuno insistere con gli impacchi caldo-umidi, per facilitare la fuoriuscita del materiale contenuto all'interno. Ci vuole un po di pazienza lo so ma cerchi di non arrendersi. I fermenti lattici e la dieta equilibrata possono aiutare. La pomata antibiotica può applicarla ma gli impacchi, anche se noiosi, rimangono la cosa più efficace. Un saluto
Dott.ssa Caterina Cimino

[#2] dopo  
Utente 631XXX

Gentile Dottoressa,
grazie per la tempestiva risposta.
Ho seguito i suoi consigli e questa mattina il calazio appare con una zona apicale bianca più ampia di ieri e con una forma più sporgente e allungata.
Quindi proseguo secondo le sue indicazioni fino all'emissione del materiale.
Poi cosa dovrò fare? Devo disinfettare? Dovrò continuare gli impacchi anche dopo?
Grazie di nuovo.

[#3] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Una volta che il materiale è fuoriuscito può sospendere gli impacchi e usare una pomata antibiotica per 4-5 giorni. Mi faccia sapere.
Dott.ssa Caterina Cimino

[#4] dopo  
Utente 631XXX

Gentile Dottoressa,
il materiale ha cominciato a uscire, ma in quantità ridotta: ora la zona apicale non è più bianca ma rossa e il gonfiore locale intorno è diminuito, mentre la palpebra rimana ingrossata.
Mi pare una situazione intermedia rispetto a quanto lei prospettava.
Continuo gli impacchi, oltre alla pomata?
Faccio lievi massaggi locali?
Mi viene la tentazione di provare a schiacciare...
Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Se aiuta il materiale ad uscire va bene, ma lo faccia con garze sterili. Quindi vanno bene i massaggi e gli impacchi.
Dott.ssa Caterina Cimino