Utente
Cari dottori,
ho una bambina meravigliosa di 4 anni e mezzo e da febbraio scorso le é comparso un calazio sotto il bordo cigliare dell'occhio sinistro (aggiungo che prima di febbraio l'occhio sinistro della bambina presentava cmq un arrossamento evidente nella parte interna dell'occhio, ma avevo pensato dipedessa da un "colpo d'aria")
Ho consultato diversi oculisti: in alcuni casi mi hanno prescritto cure cortisoniche e antibiotiche da applicare dentro e fuori l'occhio, in altri mi hanno detto che, essendo la fase acuta superata, le pomate erano inutili e dovevo solo essere accorta ad una corretta pulizia oculare, eventualmente aggiungendo impacchi caldo umidi all'occhio.
Oggi, a fine maggio, il calazio non é scomparso, presenta anzi tutta la pelle sotto l'occhio rovinata e come se avesse una crosticina ed in piú le é spuntato un altro calazio sulla palpebra superiore, in corrispondenza di quello inferiore.
In un primo momento, fino alla fine di febbraio, ho seguito la terapia con le pomate, poi le ho sospese e da allora procedo semplicemente con un detersione e degli impacchi della zona oculare.
Durante un ultimo consulto oculistico, mi é stato detto che é il caso di intervenire per l'asportazione.
Per completare il quadro, durante le visite oculistiche é stato riscontrato astigmatismo.
Le mie domande sono le seguenti:
- é possibile che, anche senza l'intervento, i calazi scompaiano del tutto?
- c'é la possibilitá che, sia con che senza intervento, alla bambina restino dei segni/cicatrici?
- cosa consigliate di fare?
Grazie mille

[#1]  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
NIZZA MONFERRATO (AT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
A 4 anni e 1/2 si può anche provare ad eliminare il calazio con una piccola iniezione di cortisone al suo interno.

Se poi è presente una predisposizione bisogna cercare le cause per prevenire curandole.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2]  
Dr. Giovanni Citroni

28% attività
8% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Innanzitutto vista la giovanissima età della bimba, farei delle indagini di laboratorio soprattutto per l'emocromo, poi terrei la bimba in dieta, cioè no focaccine e dolcetti vari, fritti, affettati e mantenere un intestino regolare: se a tutt'oggi con le cure effettuate no è sparito, si potrebbe effettuare, sempre che le analisi siano negative, un iniezione di un cortisonico associato ad anestetico, all'interno del calazio che io attuo da molti anni con risultati validi relativamente alla regressione.
Infine, se nemmeno in questo modo si risolvesse resta solo la rimozione chirurgica che non porterà nessun danno estetico o funzionale se ben eseguita.
Dr. GIOVANNI CITRONI specialista in OCULISTICA
www.giovannicitronioculista.com

[#3] dopo  
Utente
Cari dottori,
vi ringrazio per il consulto. Provvederó a far fare delle analisi alla bambina.
Volevo aggiungere che dal punto di vista alimentare la bambina ha una dieta giá povera di fritti, un dolcino ogni tanto, e non mangia affettati. Mangia solo cibi freschi. Inoltre é piuttosto regolare dal punto di vista intestinale.

Grazie mille e Cordiali saluti