Utente 978XXX
Salve
mi chiedevo: appurato che per una miopia medio/alta (-6 circa per entrambi gli occhi e un po' di astigmatismo) l'incurvatura della lente e la distanza dall'occhio rende la visione peggiore rispetto alla lente a contatto,
quali consigli mi potreste dare riguardo la lente da occhiale, per esempio forma, ampiezza, caratteristiche tecniche, per avvicinarsi alla visione da lente a contatto?

Mi sembra di ricordare per esempio che la visione con le lenti usate dall'oculista durante la visita è migliore rispetto a quella dell'occhiale che ho scelto e che l'ottico mi ha assemblato

per rendere l'idea la forma del mio occhiale è circa la seguente
(**** Testo rimosso dallo staff)
la visione è simile a questa in figura
(**** Testo rimosso dallo staff)
cioè una visione non molto gratificante più "ristretta" delle cose rispetto a quello "fuori" dalla lente, con maggior rischio di inciampare ecc ecc di sicuro una lente maggiormente grande dovrebbe migliorare questo aspetto, ma poi con l'incurvatura? Mi ricordo l'ottico disse che per l'incurvatura una lente più piccola riusciva meglio, boh...


Ultima cosa: visto il periodo di crisi e il tentativo del governo di recuperare soldi un po' ovunque gli interventi di correzione con il laser oppure l'impianto di lenti fachiche me li posso scordare d farli passare in regime SSN? Abito nelle marche

[#1] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Buona sera gentile utente. Noi siamo medici non diamo consigli circa la montatura dell'occhiale più adatta a lei.......cosa che dovrebbe discutere con il suo ottico di fiducia, provando tra le varie montature che ha in negozio.
Per quanto concerne la sua miopia, con -6 diottrie l'intervento si può fare anche in convenzione. Si informi presso le Aziende Ospedaliere della sua zona. Un saluto
Dott.ssa Caterina Cimino