Utente 304XXX
Buonasera,
scrivo perché 20 giorni fa m ison odata un'unghiata accidentale nell'occhio dx. Mi sono recata al pronto soccorso e mi hanno detto che era una lieve abrasione corneale. Mi hanno bendato l'occhio per tre giorn i e hanno detto di usare il collirio tobrax per 4 giorni. La prognosi era 8 gioprni, ma sono dovuta tornare al lavoro dopo 4 giorni.
Dopo 20 giorni ancora ho l'occhio dolorante (non come i primi giorni),provo fastidio alla luce, ho alcuni problemi alla vista, l'occhio è secco e gonfio.
Lavoro a computer, dunque credo che questo abbia aggravato la situazione.
Quando riuscirò a guarire completamente? E' grave la situazione? Quando potrò tornare a truccarmi? (non uso lenti a contatto).
Grazie per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
non e' allora AFFATTO guarita.
Le lesioni da colpo d'unghia sono molto noiiose e fastidiose a guarire.
Probabilmente per evitare ancora problemi e fastidi
dovra' di nuovo pulire in maniera piu' approfondita la Ferita (abrasione corneale)
e se cio' non bastasse PTK laser terapeutica.
Spesso infatti sotto le nostre unghie ( e sotto quelle dei nostri figli, a volte NEONATI) albergano batteri e microparticelle di qualsiasi tipo , oltre naturalmente BATTERI , FUNGHI o PARASSITI.
Con il taglio, la ferita corneale si puo' di certo intettare, ma queste particelle : dei veri e proprio microscopici corpi estranei vencono veicolati ed incapsulati nello stroma corneale ed danno infezioni recidivanti o leucomi (opacita' corneali)

Le allego un mio appunto che avevo scritto per le schegge che estrano nella CORNEA
ma va benissimo anche nel suo caso.

"Recentemente un medico specializzando mi ha chiesto il'indicazione alla PTK dopo asportazione di un voluminoso corpo estraneo metallico.

Allora gli ho mostrato delle foto di archivio ed anche delle diapositive, ricche di leucomi corneali in sede centrale, paracentrale o periferica con residui rugginosi in parte asportati.

sono pazienti che per anni hanno avuto probemi, dislacrimie, dolori fastidi, per anni hanno istillato valanghe di lacrime artificiali spesso senza nessun miglioramento.

Negli ultimi anni vari Autori indicano allora la necessità di effetture un PTK, anche solo in quell'area colpita.

Infatti dopo un' accurata detersione con fresa , allorchè si giunga alla membrana di Bowman, che in questi casi è spesso lesionata dalla lesione contusiva iniziale oppure alterata dai residui metallici rugginosi e dallo stroma corneale granuleggiante nel tentativo di riparazione, è preferibile eseguire una PTK di 7 -10 micron al fine di effettuare uno smooting di quella zona.

Quindi la rigenerazione e riparazione è davvero miracolosa , si applica per qualche giorno la LAC terapeutica , la terapia è un collirio antibiotico , uno antiinfiammatotrio ed una lacrima

e dopo al massimo 2 settimane il paziente è completamente e definitamente guarito.

Naturalmente mi rendo conto che ciò non può essere eseguito in tutti i Nosocomi ed in tutti i Pronto Soccorso, ma vi assicuro che nei migliori centri di Eccellenza o dove vi è disponibilità di un Laser ad eccimeri , questo è il GOLD STANDARD."

a presto

suo PROF LUIGI MARINO

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333