Utente 197XXX
Gent.mi Dottori,
domenica 21 luglio ho subito un colpo all'occhio, rectius un manata con tanto di unghie, in occasione di una partia di calcio. L'indomani mi sono recato dal mio oculista di fiducia che mi ha riscontrato, parole sue "una importante abrasione corneale" e che a suo dire sarebbe stata una bella gatta da pelare. Dopo aver tenuto l'occhio bendato per il tempo prescrittomi, ed aver applicato la pomata antibiotica ribomicin. Tornato a visita martedi 30 luglio il mio specialista si è detto molto soddisfatto, poiche l'eoitelio corneale si è richiuso ed ha notato miglioramenti. Mi ha quindi prescritto una cura a base di xantergel 3 volte al d per un mesei e lotemax collirio la sera per un paio di settimane. Fermo restando che rispetto alla fotofobia ed al dolore dei primi giorni mi sento molto molto molto meglio, vi scrivo per chiedervi se a vostro parere ê "normale" che a distanza di 3 settimane quasi continuo a vedere "leggermente doppio e /o sfocato" dall'occhio interessato e - se fosse fisiologico - in quanto tempo orientativamente potró riprendere pienamente il visus ? premetto che ho sempre avuto 10/10 e che a causa di questo "effetto" dell'abrasione mi sento vulnerabile, oltre che non performante al lavoro. Infine, se non chiedo troppo, vi chiedo se sia opportuno che io pratichi calcetto in questa fase di guarigione o se debba osservare riposo.
In attesa di un gentile riscontro vi ringrazio e mi complimento per questo servizio assai preciso ed impeccabile.

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Orfeo

24% attività
4% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
normalmente le abrasioni corneali sono lesioni superficiali che interessano solo l'epitelio corneale per cui in 3 o 4 giorni guariscono. Giustamente il suo oculista le ha prescritto un antibiotico per prevenire infezioni. Il fatto che in una seconda visita le abbia consigliato anche il Lotemax significa che, pur guarita la lesione superficiale, persiste una infiammazione sottostante. Questa seppur minima opacità, se centrale, le può dare lo sfocamento di cui parla. In linea di massima dovrebbe regredire rapidamente. Per quanto riguarda il calcetto andrei ancora un pò cauto perchè, se malauguratamente dovesse riportare anche un piccolo trauma, si potrebbe riaprire la lesione.
In bocca al lupo
Vincenzo Orfeo
Prof. Dr. Vincenzo Orfeo
Direttore U.O.Oculistica Clinica Mediterranea, Napoli
Prof. a contr. Scuola Spec.Oftalmologia Università di Trieste

[#2] dopo  
Utente 197XXX

Gent.mo Dott. Orfeo,
in primis la ringrazio per la risposta celere ed esauriente. In effetti ho omesso di dirle che - come Lei ha intuito dall'alto della sua esperienza - la "cicatrice" è proprio centrale, difronte all'iride (mi perdoni per il linguaggio poco tecnico).
Le rubo un altro pó del Suo tempo per dirle che quello che mi preoccupa è il dilatarsi dei tempi.. in effetti dopo 3-4 giorni non avevo piu quella fastidiosa sensazione di corpo estraneo nell'occhio ne tantomeno dolore... peró come le riferivo sopra adesso sono passate 3 settimane dall'incidente ed io continuo ad avere qualche difficoltà, ad esempio nello scriverle questo post con l'ipad ho la sensazione di avere gli occhiali 3D in quanto faccio una certa fatica e vedo "sfocato". Si sistemerà spontaneamente questo "effetto" dell'abrasione o devo abituarmi a conviverci?
Ad ogni modo crepi il lupo, la saluto con molta cordialità

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Orfeo

24% attività
4% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
sono trascorsi dei giorni da quando lei ha scritto e spero che le cose stiano già migliorando. Come le dicevo le abrasioni superficiali normalmente guariscono senza reliquati dopo pochi giorni. Nel suo caso c'è stata una infiammazione più profonda che purtroppo è centrale e disturba la vista fino a che non regredisce del tutto. E' un buon segno se il disturbo visivo sta diminuendo a poco a poco. In ogni caso, se dovesse perdurare, dovrà sottoporsi di nuovo a visita per valutare la trasparenza corneale.
Cordiali saluti,
Vincenzo Orfeo
Prof. Dr. Vincenzo Orfeo
Direttore U.O.Oculistica Clinica Mediterranea, Napoli
Prof. a contr. Scuola Spec.Oftalmologia Università di Trieste

[#4] dopo  
Utente 197XXX

salve dottor Orfeo,
riprendo questo thread dopo svariato tempo per aggiornarla e chiederle ulteriori consigli.
Dopo aver effettuato la visita dal mio oculista di fiducia oramai 7 mesi or sono, lo specialista mi ha prescritto Lotemax collorio per 10 giorni e Xantergel per un mese. Da allora la situazione è NOTEVOLMENTE migliorata ma a distanza di tutto questo tempo (oramai siamo a 9 mesi dall'incidente) a volte -non tutti i giorni- mi capita di svegliarmi al mattino e di toccarmi l'occhio in questione, involontariamente, ed avvertire un leggero bruciore (lontano "parente" del fastidio acuto ed intenso di qualche mese fa). A volte ciò avvene anche senza che mi sfreghi l'occhio , per il sol fatto di aprirlo. Aggiunto che tale sensazione va via nell'arco di una decina di minuti. Capisco che la secchezza fisiologica delle congiuntive durante la notte incide... ma, a questo punto, le chiedo: il mio occhio non è ancora guarito? l'abrasione corneale non si è ancora cicatrizzata dopo tutti questi mesi? Cosa devo fare?
la saluto cordialmente e la ringrazio ancora

[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Orfeo

24% attività
4% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Salve, gentile utente,
mi dispiace che il suo occhio le dia ancora preoccupazioni ma credo che lei abbia avuto una abrasione corneale profonda e talvolta delle spiacevoli sensazioni di dolenzia tardano a passare. Niente di strano che avverta un fastidio anche a distanza di mesi. Non è che il suo occhio non sia guarito ma evidentemente qualche irregolarità profonda persiste; generalmente queste situazioni tendono piano piano a normalizzarsi. Per dovere di informazione le dico anche che, piuttosto di rado, può succedere che dopo le abrasioni corneali possano manifestarsi delle erosioni corneali recidivanti cioè delle nuove erosioni che assomigliano alla vecchia abrasione, nella stessa sede. Anche queste erosioni tendono nel tempo a ridurre il fastidio che portano.
In conclusione, abbia pazienza ed attenda che i fastidi si riducano fino a passare del tutto.
Cordiali saluti,
Vincenzo Orfeo
Prof. Dr. Vincenzo Orfeo
Direttore U.O.Oculistica Clinica Mediterranea, Napoli
Prof. a contr. Scuola Spec.Oftalmologia Università di Trieste