Utente 270XXX
Buongiorno,

vorrei sottoporvi il mio problema, sarei grato se qualche specialista sapesse indicarmi la via migliore per arrivare ad una soluzione, o almeno portarmi sulla strada giusta da seguire per trovarla.

il primo caso di intorpidimento del vitreo l'ho avuto nel 2003 ricordo ancora quando andai a fare l'esame della vista per la patente di guida, ma passò subito.

nel novembre 2012 ebbi un'altro caso che durò all'incirca 15 giorni, andai al pronto soccorso, dopo una Florangiografia risultò una riattivazione di un focolare di infiammazione nell'occhio e mi consigliarono esami del sangue (toxo, hiv, citomegalo etc) tutti risultati negativi, arrivati gli esami del sangue ormai il problema era passato.
alla visita di controllo successiva mi consigliarono di andare all'ospedale di Ivrea la prossima volta.

Aprile 2013 altro caso sempre corpi vitrei, mi presento, con impegnativa urgente del mio medico, si nota da principio una infiammazione a forma di falce nell'occhio che potrebbe far pensare ad un infiammazione dovuta a qualche contusione, successivamente dopo l'ennesima fluorangiografia, risulta rotonda, quindi si esclude il trauma, ma non si conosce la causa,
mi viene consigliata cura a base di cortisone da iniziare dopo esami del sangue (toxo herpes ed altri) completati gli esami del sangue l'infiammazione e l'offuscamento della vista sono passati, quindi la dottoressa non ritiene opportuno iniziare la cura a base di cortisone. Consiglia comunque di andare subito al pronto soccorso al successivo presentarsi dei sintomi per riuscire a capire di cosa si tratta.

20 luglio 2013, altro caso mi presento subito al pronto soccorso, espongo tutto il pregresso, e mi vengono fatte per 3 giorni consecutivi delle iniezioni sottocongiuntivali di Bentalan 4mg. Questo non mi porta ad avere una diagnosi purtroppo ma soltanto a far rientrare il problema più velocemente rispetto alle volte scorse.

chiederei per cortesia a qualche specialista di spiegarmi cosa dovrei fare la volta prossima che mi capiterà un episodio del genere perchè non so più cosa fare,

mia madre per un problema analogo mai chiarito, a 50anni ha perso la vista dal mio stesso occhio, vorrei evitare o almeno fare il possibile per arrivare a capirne la causa.

non chiedo naturalmetne di fare una diagnosi, ma di spiegarmi come muovermi in ospedale per aiutare i medici ad aiutarmi...

ringrazio in anticipo

Simone

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
le ho risposto nell'altro CONSULTO
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 270XXX

grazie Dottore, in realtà questo consulto era stato inserito 10 giorni fa, prima degli esami del sangue, mentre il secondo solo ieri

sono stati accettati poi assieme e non ho capito come fare per cancellarlo, anche se in effetti c'erano più informazioni da questa parte.

nuovamente grazie,
Simone