Utente 153XXX
Salve, sono affetto dalla nascita da questa malattia rara, la sindrome di Marcus Gunn.

Si tratta di una comunicazione nervosa tra i muscoli della protusione della mandibola e l'elevatore della palpebra. In pratica ogni volta che muovo la mandibola in avanti, la mia palpebra destra si solleva.

Vorrei sapere se fosse possibile ragionare su un intervento che rimuova il nervo che porta l'impulso elettrico dal cervello ai muscoli della protusione della mandibola (e durante il tragitto al mio elevatore destro).

In fondo la protusione della mandibola è un movimento non necessario per la vita quotidiana, ma avviene involontariamente durante alcune azioni come mangiare, parlare, ridere ecc...

Sembra una stupidaggine, ma questa sindrome peggiora la vita più di quanto si possa credere...

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
Non è una sindrome, infatti è una anomalia dell'innervazione del muscolo elevatore della palpebra e meglio definito come "fenomeno di Gunn".
Non credo ci sia una terapia efficace.
Sicuramente non è possibile eseguire trasposizione di nervi (anastomosi, cioè scollegare e collegare un nervo con un altro).
Forse potrebbe essere possibile una trasposizione del muscolo, ma personalmente non ho esperienza di tale eventuale provvedimento chirurgico.
Del problema credo se ne occupano i chirurghi plastici e/o gli oculisti.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 153XXX

La ringrazio molto per la risposta.

In effetti sto valutando anche la trasposizione del muscolo (cioè la sospensione dell'elevatore al frontale), che però si porta dietro altre problematiche.

Capisco che non sia possibile scollegare e collegare un nervo con un altro... ma quello che vorrei capire è se fosse possibile andare a tagliare alla radice il nervo che porta l'impulso ai muscoli della protusione della mandibola (perchè è con la protusione che si manifesta la sincinesia).

Non poter muovere la mandibola in avanti è un prezzo che sono disposto a pagare, ma non so se esiste un nervo isolato con tale funzione e se è raggiungibile per un intervento...

La ringrazio ancora per la risposta e per la pazienza