Utente 355XXX
Gentili Dottori, mi chiamo Maria e ho 24 anni. Nel mese di Ottobre mi è stato asportato un calazio sulla palpebra sinistra superiore. L'intervento è stato fatto in un ambulatorio privato e mi è costato 300 euro. A distanza di meno di due mesi e precisamente il 10 dicembre è ricomparso un nuovo calazio proprio sotto la cicatrice del primo. Ho chiesto un ulteriore consulto e mi è stato detto di ripetere l'intervento soltanto se le dimensioni del calazio fossero aumentate. Ad oggi il calazio è enorme e mi impedisce di sollevare normalmente la palpebra. L'oculista mi ha riproposto l'intervento per la modica somma di 2000 euro da effettuare sempre in una struttura privata. Vorrei sapere se questo intervento può essere effettuato in un normale ospedale pagando un semplice ticket come previsto dal servizio sanitario nazionale visto che sia la prima somma, che tanto più la seconda mi sembrano oltremodo esagerate. E vorrei inoltre sapere come mai il problema si sia ripresentato dopo poco tempo.
Ringrazio chiunque mi possa dare delucidazioni sulla questione anche perchè sinceramente non so più a chi credere.
P.S. Mi sono rivolta a due specialisti diversi
Cordiali saluti
Maria

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gent.ma,
se le hanno chiesto 2000 euro per rimuovere un calazio SICURAMENTE ha capito male.
300 euro é la tariffa media

L'intervento, comunque, puó essere effettuato in un qualsiasi reparto di oculistica a spese del SSN

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 355XXX

Purtroppo non ho capito male... Mi hanno chiesto tale cifra che comprende affitto sala operatoria, onorario chirurgo e onorario anestesista.. Vorrei tanto aver capito male. Mi è stato detto che non è opportuno impegnare la sala operatoria di un ospedale per un intervento così futile quando la sala potrebbe servire per interventi di maggiore spessore. Quindi la soluzione sarebbe quella di affittare una sala operatoria in una clinica privata. Per questo ho voluto chiedere qualche parere in più. La ringrazio per la risposta, è stato davvero molto gentile

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se le capita di fare un viaggio in Piemonte la posso operare in Ospedale.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 355XXX

Gentile Dottore la ringrazio per la disponibilità e sicuramente provvederò a programmare un viaggio dopo la sessione d' esami all' università. È stato davvero gentile e soprattutto onesto. Grazie davvero di cuore.
Saluti