Utente 295XXX
Buongiorno a tutti.
Mia mamma è stata sottoposta il 22 settembre scorso ad una vitrectomia mininvasiva all occhio dx.
E' tornata al controllo un mese dopo ed era tutto ok.
E' ritornata il 10/11 per un altro controllo e l ' oculista le ha detto che si era formato un edema e che per farlo assorbire doveva fare una puntura di cortisone.
So che può essere una cosa normale così il 24/11 ha fatto l'iniezione ma purtroppo ieri dopo un ulteriore controllo l'oculista le ha detto che inaspettatamente il cortisone iniettato si è già riassorbito senza capire il perché e ha perso 2 decimi.
Le ha detto di fare una fluorangiografia e di ritornare da lui per una altra iniezione.
A questo punto mia mamma vuol sapere cosa sia realmente successo visto che lui non lo sa......
Mi potete aiutare?
Grazie e saluti.

[#1] dopo  
Dr. Valerio Bo

24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se il collega ha ritenuto utile una iniezione vitreale di cortisone è presumibile che ci sia un processo infiammatorio alla base dell'edema retinico.
Può succedere dopo chirurgia oculare, ma bisognerebbe avere qualche dato in più: per quale motivo sua madre è stata operata di vitrectomia? Ha patologie sistemiche quali diabete? E nel caso da quanto tempo?
Inoltre: che tipo di iniezione ha fatto? A distanza di quasi tre mesi dal trattamento è normale che l'effetto del farmaco sia terminato, soprattutto in un occhio vitrectomizzato, a meno che non sia stato inserito un dispositivo a lento rilascio, tipo Ozurdex.

Resto a disposizione,
Dottor Valerio Bo
Studio privato: Piazza del Municipio, Mele, GE
In-Focus Centro Medico: Via Renata Bianchi 46, Genova - 010 0980890

[#2] dopo  
Utente 295XXX

Buongiorno,
non soffre di diabete e la vitrectomia l'ha fatta per un edema maculare.
L' iniezione fatta è il tipo Ozurdex.
Mia mamma è molto preoccupata .........e non vorrebbe fare una altra iniezione.

[#3] dopo  
Dr. Valerio Bo

24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Se l'edema maculare è su base infiammatoria sicuramente l'Ozurdex, o comunque un corticosteroide, è la terapia più indicata. Altro discorso se invece l'edema ha altra natura, ma in generale posso dirle che le iniezioni intravitreali sono effettivamente i trattamenti più efficaci in queste situazioni.
Detto questo, sua madre è assolutamente libera di non ricorrere ad alcun tipo di trattamento, ma parlerei prima nel dettaglio con l'oculista curante circa i rischi ed i benefici.
Dottor Valerio Bo
Studio privato: Piazza del Municipio, Mele, GE
In-Focus Centro Medico: Via Renata Bianchi 46, Genova - 010 0980890

[#4] dopo  
Utente 295XXX

L edema non ha altra natura se non infiammatoria ma il fatto che l iniezione è durata solo 3 mesi e l oculista non si sa spiegare il perché. .......... è un po preoccupante non trova?
Ecco perché non vuole fare una altra iniezione.
Ma nella sua esperienza può capitare una cosa così?

[#5] dopo  
Dr. Valerio Bo

24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
A prescindere dalle possibili genesi dell'edema maculare, non necessariamente infiammatorio (classico esempio sono l'edema nel diabetico o nelle maculopatie legate all'età), è assolutamente normale che si debba ripetere un trattamento intravitreale a distanza di tre mesi, che per altro è proprio la durata media dell'efficacia terapeutica dell'Ozurdex.
Il consiglio è quello di seguire le indicazioni dell'oculista di fiducia.

Dottor Valerio Bo
Studio privato: Piazza del Municipio, Mele, GE
In-Focus Centro Medico: Via Renata Bianchi 46, Genova - 010 0980890

[#6] dopo  
Utente 295XXX

Grazie è stato gentilissimo.
Saluti