Utente 447XXX
Buonasera,
Vi contatto per avere un consulto in merito a mio figlio di 4 anni.
Una settimana fa avendo gli occhietti arrossati, per capire meglio di cosa si trattasse, mi sono accorta che, c'era una linea bianca spessa circa 2mm nella parte di contorno della parte bassa dell'iride, con dei microspazi simili a bolle di aria e una patina nella parte bianca dell'occhio.
Ho applicato il collirio Euphralia della Boiron, il rossore è quasi scomparso in attesa di visita della pediatra ( erano gg di festa).
Quest'ultima non riuscendo bene a capire di cosa si trattasse ha prescritto il collirio Brunistill 250 microgrammi/ml per 7 gg ( 2 volte al gg una goccia x occhio).
Non tranquilla ho fatto controllare gli occhi all'oculista che lo aveva visitato in passato per lo screening...idem alla pediatra ( non sapeva cosa potesse essere, "vediamo con quella cura come va poi ci risentiamo").
Potreste darmi un Vs prezioso consiglio e opinione di cosa possa essere?
Mi rendo conto che è difficile spiegare e capire senza visita...Ad oggi, dopo 3gg di cura resta solo la linea bianca e non si lamenta più del fastidio che aveva in particolare la sera.
Non vorrei perdere tempo nel caso si debba intervenire in ogni modo.
Ringrazio anticanticipatamente per la Vs gentile e utilissima risposta. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni

40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.ma,

quando lei parla di "parte bassa dell'iride" immagino che possa fare riferimento alla presenza di questa "linea" sulla cornea (parte trasparente del segmento anteriore) al confine con la parte bianca dell'occhio (la sclera).

Potrebbe trattarsi di una piccola distrofia corneale o, più banalmente, di una lieve reazione infiammatoria tipica di alcune forme allergiche che possono colpire i bambini in questo periodo.

E' senz'altro da monitorare presso il collega Oculista ove è già stata.

con ogni cordialità
Dr. Ruggiero Paderni
Specialista in Oftalmologia
www.ruggieropaderni.it

[#2] dopo  
Utente 447XXX

Gent.mo Dott. Paderni,
La ringrazio per la Sua gentile e celere risposta.
La Pediatra pensa si possa trattare di una reazione allergica, anche se l'Oculista mi è sembrato titubante e la cosa mi preoccupa.
Posso chiederLe quali esami siano da effettuare per escludere una eventuale distrofia corneale ( ho letto alcune informazioni su internet e mi sembra preoccupante).
La ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni

40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.ma,

non c'è motivo di preoccupazione.
Nella maggior parte dei casi si tratta di piccole complicanze di fenomeni allergici.

Tuttavia sarà bene monitorare la lesione corneale.
Non esistono esami particolarmente specifici ma il giudizio clinico di un collega competente in materia è la cosa più importante.
Utile quindi rivolgersi ad un oculista esperto in malattie della cornea o in oftalmologia pediatrica.

con ogni cordialità
Dr. Ruggiero Paderni
Specialista in Oftalmologia
www.ruggieropaderni.it

[#4] dopo  
Utente 447XXX

Gent.mo Dott. Paderno,
La ringrazio nuovamente per la Sua gentile risposta.
Cordiali saluti.