Utente 222XXX
Gentili dottori,
esattamente un mese fa mi è stata effettuata un'estrazione del dente del giudizio e del molare (zona inferiore destra)...i due denti non erano ancora usciti, qunidi il medico ha dovuto tagliare e estrarre.. dopo i primi dolorosi giorni, sembrava che il peggio fosse passato e 15 giorni fa ho tolto i punti. purtroppo, però, ancora adesso dopo un mese sento che il labbro inferiore nella parte destra è insensibile, quasi anestetizzato! mi è capitato più volte di mordermi per sbaglio e di sanguinare! purtroppo non sento il dolore in quella zona...e l'insensibilità si estende anche al di sotto del labbro, vicino al mento! per di più la bocca e il sorriso, ad occhio esperto, risultano leggermente storti e inclinati...cosa posso fare? temo per la mia salute..grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
temo ci sia stata una lesione al nervo alveolare ( mandibolare ) che se parziale potrà presentare progressivamente un recupero se invece importante potrebbe essere permanente
ne parli con il suo curante anche perchè alcune terapie possono essere efficaci anche se parzialmente nel periodo di guarigione
altrimenti senta un altro collega esperto in chirurgia per un consulto
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente 222XXX

Gent.mo Dott. Finotti,
la ringrazio per il consiglio; spero vivamente si tratti di un disturbo reversibile.
Con che esami si può diagnosticare e riconoscere il tipo di lesione? E, nel frattempo, cosa potrei fare per alleviare quest' insensibilità?

Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente spesso in casi simili al suo è proposta una terapia di supporto a base di ac. alfalipoico, vit del gruppo B essenzialmente tiamina e cianocobalamina (vit B1 e vit B12), e L-acetilcarnitina. Non possiamo fare nomi commerciali. Ci vuole comunque pazienza la terapia non fa miracoli e il recupero se ci sarà; e glielo auguro di cuore, sarà lento. Come le è stato suggerito contatti il dentista che ha eseguito le estrazioni o comunque uno specialista il chirurgia orale e senta il suo parere, sarà lui a proporle dei test diagnostici per meglio inquadrare il tipo di lesione e la sua evoluzione e sarà lui a decidere quale terapia fare.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Purtroppo non posso che convalidare quanto detto dai colleghi. Spero si tratti di una lesione che interessa il tratto nervoso solo parzialmente. Oltra al supporto farmacologico detto dal dr. Di Iorio sarebbe utile un esame TAC del segmento osseo interessato.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5] dopo  
Utente 222XXX

Ringrazio tutti i Dottori che mi hanno risposto... ho avuto modo di farmi visitare da un chirurgo.. mi ha diagnosticato, come temevo, una lesione dell'alveolare che dovrebbe sistemarsi in circa 6mesi... per accelerare la guarigione mi ha prescritto un farmaco indicato specialmente per nevralgie, lesioni al sistema nervoso e epilessia (credo che non serva fare nomi). Con la speranza di guarire completamente, cordiali saluti ..
Angela C.

[#6] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
" Con la speranza di guarire completamente.." La sua speranza è anche la nostra.
Un grosso in bocca al lupo
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#7] dopo  
Utente 222XXX

Gentili Dottori,

purtroppo è passato un anno e mezzo dall'intervento e come vedete sono ancora qui a scriverVi.
La sensazione di anestesia non è mai passata (labbro inferiore,gengiva ed emimento sx), ho fatto elettromiografie ed altri accertamenti che mi hanno sempre dato lo stesso esito. Ho dovuto prendere per un periodo degli integratori delle vit. gruppo B e altri farmaci che stimolassero il rinnovo delle cellule lesionate.
Ormai a distanza di così tanto tempo dubito ci siano possibilità di guarigione o sbaglio? Cosa si può fare nell'eventualità di voler chiedere un risarcimento (se fattibile)?

Cordiali saluti e grazie nuovamente

[#8] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Temo che a questo punto la lesione sia permanente
In accorso con il suo avvocato esegua una visita da un medico chirurgo odontoiatra esperto in odontoiatria legale che possa prepararle una perizia di parte onde iniziare l'Iter per l'eventuale richiesta economica se, giustamente come dice lei, fattibile
Cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it