Utente 257XXX
salve a tutti,

in settimana dovranno estrarmi il dent del giudizio superiore poichè cariato. dalla panoramica risulta piuttosto incluso tant è che l'assistente del dentista che mi opererà mi ha detto che dovrò non soffiarmi il naso forte o starnutire a bocca aperta perchè potrebbe indebolirsi la mucosa del seno paranasale peggio ancora rompersi. la cosa mi preoccupa parecchio: ma se suturato bene, avrò problemi? pr quanto tempo sarò a rischio? il tempo che si chiude la ferita o tanti mesi?


che esame potrei fare dopo l'intervento per vedere se la struttura dei seni paranasali non è danneggiata?

dalla vostra esperienza ci sono tanti casi di perforazione del seno paranasale?

[#1]  
Dr. Giovanni Bombelli

20% attività
0% attualità
8% socialità
SESTO CALENDE (VA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
se il dente è erotto come mi sembra di capire, la radice anche se messa male non dovrebbe avere alcuna comunicazione con altre cavità . suturato bene il lembo di accesso e la cavità residua; esiterà il tutto con un pò di gonfiore e qualche dolorino . Gli antibiotici e gli antidolorifici faranno il loro dovere . 2 o 3 giorni e tornerà alle sue attività quindi stia tranquillissina . salutoni
Dr. Giovanni BOMBELLI

[#2]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Le radici di alcuni denti sono in contiguità con i seni mascellari tanto che tali denti vengon anche definiti denti antrali (il seno mascellare infatti è conosciuto anche come antro di Higmoro).
Una chirurgia orale che coinvolga tali elementi dentari non è scevra da complicanze a carico dei seni mascellari.
Il rischio nel suo caso, per quel che ci scrive, è la creazione di una comunicazione oro-antrale. Si tratta di una complicanza che, qualora dovesse verificarsi, può esser facilmente emendata da qualsiasi chirurgo orale con un pò di esperienza.
Non è necessario eseguire esami dopo l'intervento per vedere se si è verificata lesione della mucosa sinusale.
Un segno clinico che in tal caso potrebbe rendersi evidente è l'epistassi monolaterale, la fuoriuscita cioè di piccole quantità di sangue dalla narice del lato del seno mascellare coinvolto nell'intervento. In ogni caso nulla di preoccupante. Si affidi ad un buon operatore e tutto andrà per il meglio.
Il consiglio di non soffiarsi il naso o starnutire a bocca aperta si spiega con la necessità di non far aumentare la pressione dell'aria contenuta nei seni mascellari. Queste accortezze dovrà averle nelle prime settimane del post-operatorio fintanto cioè che i tessuti molli si saranno rimarginati.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 257XXX

egregio dottori,

l'intervento è stato svolto, e il dentista ha detto che per quanto riguarda i seni mascellari non ci dovrebbero essere complicanze in quanto già visionando la rx panoramica mi aveva detto che non erano confinanti dente e cavità antrale, per cui dopo avermi tolto il dente e guardando nel buco ha detto che non dovrebbero esserci problemi, anche se ha usato il condizionale appunto.


io non ho avuto nessuna epistassi per ora, ma oltre a questo ci sono altri modi di capire se c'è comunicazione o è de tutto asintomatica e viene poi una sinusite fastidiosa?


fare una TAC dei seni paranasali non può essere utile per divagare ogni sospetto?


grazie

[#4]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Le rilevanze cliniche e quanto riferito dal chirurgo dovrebbero confortarla più di qualsiasi esame diagnostico.
Non ravvedo per quel che ci ha riferito alcun motivo valido per procedere con ulteriori approfondimenti strumentali.
Eseguendo una tac si sottoporrebbe ad una non indifferenze esposizione a radiazioni ionizzanti effettuando un esame senza (da quel che emerge da quanto ci ha raccontato) alcuna indicazione clinica a farlo.


Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#5] dopo  
Utente 257XXX

capisco dottore, ma purtroppo il mio dentista non mi ha dato la certezza che sia tutto a posto. Io per ora non ho sintomi strani in zona paranasale, ma il dentista continua a dirmi di fare piano con il naso, evidentemente perchè non è sicuro che ci sono danni al seno mascellare no?



ho fatto 2 rx panoramiche nell'arco di 2 mesi, prima non ne avevo mai fatte in vita mia, se facessi una TAC potrei avere dei danni o può essere cancerogena?


grazie ancora dottore

[#6] dopo  
Utente 257XXX

ah dottore un altra domanda...per quantigiorni può sanguinare la ferita? io sento ancora un pò di sapore di sangue in bocca


grazie

[#7]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Un modesto sanguinamento per qualche giorno dopo l'intervento rientra nella normalità.
Le ribadisco che non avendo segni o sintomi che facciano pensare ad una comunicazione oro-sinusale (che peraltro sarebbe visibile al dentista che l'ha operata anche ad una semplicissima ispezione del cavo orale) qualsiasi accertamento strumentale è da ritenersi superfluo.
La tac la espone a radiazioni ionizzanti e le radiazioni ionizzanti superflue vanno evitate.
Viva più serenamente il post-operatorio, se chi ha eseguito l'intervento avesse ritenuto di farle fare una tac gliel'avrebbe prescritta.
In tutte le comunicazioni oro-sinusali che ho avuto modo di vedere nella mia attività professionale non ho mai prescritto una tac per giungere alla diagnosi in quanto la diagnosi di questa complicanza è semplice e son dirimenti l' esame clinico ed il racconto, fornito dal paziente, di segni clinici caratteristici e patognomonici. Non occorre altro.

La saluto cordialmente
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#8]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Stia tranquillo. Mi sembra che abbia preso la cosa un pò troppo ansiosamente...la comunicazione oro-antrale è immediata, quindi se al momento dell'estrazione il suo odontoiatra non ha riscontrato nessun problema significa che è tutto a posto.Il fatto che le dica di non soffiare forte con il naso fa parte delle normali precauzioni post-chirurgiche come potrebbe essere il non mangiare cibi caldi per le prime 24 ore o non sciacquare ecc.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#9] dopo  
Utente 257XXX

grazie per le risposte dottori,


io sicuramente sono molto ansioso, questo è palese.ma Se una comunicazione oro-antrale è visibile dall'ispezione del cavo orale il dentista non dovrebbe darmi rassicurazioni sicure subito dopo l'intervento invece di usare 1000 condizionali e dirmi non dovrebbe esserci nessuna comunicazione...speriamo di no?


quali sono dottore i segni tipici di una comunicazione oro-antrale di cui mi parlava prima?


scusate e grazie ancora

[#10]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Beh il segno più eclatante e banale è quello che sciacquando la bocca con acqua fresca senta la sensazione di "fresco" in corrispondenza dello zigomo del lato interessato dalla estrazione o addirittura acqua nel naso...
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#11] dopo  
Utente 257XXX

per ora no dottore, grazie 1000!


domani dovrebbero togliermi i punti. guardandomi io con lo specchietto mi sembra di vedere nella zona esterna, ancora una macchia rossa di sangue, e un pò di sapore in bocca di sangue, ma sputando non esce niente è normale? in alcuni momenti ho sensibilità al freddo....come mai?