Utente
Buonasera,
Scrivo in merito ad un problema di Gengivostomatite erpetica primaria.
la sera dell' 11/03/2013 ho avvertito un fastidio ad i linfonodi sotto la mascella, l'indomani comparve la febbre ma mi fu diagnosticata una bronchite che curai per i primi due giorni con forti antibiotici e bentelan. Da li in poi il mio quadro clinico rilevo' una palese stomatite erpetica, diagnosticata da un altro medico, con febbre ad intermittenza (da 37 a 38,5) e dolori alla bocca e tutti i sintomi tipici di tale malattia e quindi sospesi l'antibiotico.
A distanza di 15 giorni ho superato l'iter traumatico delle afte etc ma tutt'ora persiste una leggera febbre che oscilla da 37 a 37,2 (non avverto i sintomi tipici della febbre, se non la misurassi non saprei di averla) e un leggero gonfiore ad i linfonodi della mascella ma senza dolore.
Premetto che mi sono curato con Aciclovir 800 mg 4 volte al giorno e mycostatin.
Chiedo gentilmente un cosulto riguardante questa febbre che ancora persiste.

grazie in anticipo per la risposta e la disponibilità

[#1]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

nella cura della stomatite erpetica primaria è essenziale il tempismo con cui è necessario cominciare la terapia: infatti la sua efficacia è tanto più elevata quanto più precocemente è iniziato il trattamento.

Nel suo caso sembrerebbe esserci stato un ritardo nella diagnosi corretta e nell'inizio della terapia, per la risoluzione completa della sintomatologia (e anche della febbricola) potrebbero volerci ancora un paio di settimane.

Se dopo tale periodo dovesse perdurare ancora qualche linea di febbre, le suggerisco una visita dallo specialista.

Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,

Grazie per la celerità della risposta

a completare il quadro clinico vi sono gli esami del sangue ritirati questa mattina in cui i valori di eritrociti, leucociti e piastrine rientrano nella norma dei valori di riferimento quindi spero davvero che questa febbre possa passare al più presto. E' consigliabile riprendere una graduale attività sportiva anche in questa fase?

ringrazio nuovamente per la risposta

[#3]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Se lei non accusa particolari sintomi di astenia (stanchezza) può gradualmente riprendere l'attività sportiva.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#4] dopo  
Utente
Buonasera,

sulla base di tali esami del sangue eseguiti due giorni fa:

- ERITROCITI 4,90 (4,20 - 6,10 valore di riferimento)

- LEUCOCITI 6,58 (4,50 12,40)

- PIASTRINE 366 ( 130 - 400)

- VES dopo 1 h 10 (0-15)

dato che la febbre continua a persistere sui 37, è possibile che abbia contratto oltre al virus erpes simplex (precedentemente diagnosticatomi) altri virus del tipo mononucleosi, hiv o similari?

è il caso di effettuare esami più specifici?

grazie in anticipo

[#5] dopo  
Utente
Buonasera,

sulla base di tali esami del sangue eseguiti due giorni fa:

- ERITROCITI 4,90 (4,20 - 6,10 valore di riferimento)

- LEUCOCITI 6,58 (4,50 12,40)

- PIASTRINE 366 ( 130 - 400)

- VES dopo 1 h 10 (0-15)

dato che la febbre continua a persistere sui 37, è possibile che abbia contratto oltre al virus erpes simplex (precedentemente diagnosticatomi) altri virus del tipo mononucleosi, hiv o similari?

è il caso di effettuare esami più specifici?

grazie in anticipo

[#6]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Nella risposta di lunedì scorso le dicevo che sarebbe opportuno attendere ancora 15 giorni per vedere se la modestissima febbricola si risolve spontaneamente.

I suoi esami ematochimici sono a posto, non si faccia problemi adesso, se lei ha contratto altri virus come pensa che possiamo saperlo via web?

Passi una Pasqua serena, se dopo il periodo di tempo indicato persiste la lievissima alterazione della temperatura corporea, le suggerisco di consultare un medico internista.

Auguri di Buona Pasqua !
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#7]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Beh, febbricola, mal di gola (?) e linfonodi ingrossati propendono per una mononucleosi...se dopo queste feste pasquali dovesse avere ancora questi sintomi, indirizzi la ricerca verso questo aspetto.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#8] dopo  
Utente

Buongiorno Dottore,

Non avverto minimamente mal di gola ne altri sintomi che mi facciano provare un malessere oggettivo ma solo una leggera stanchezza e un lieve ingrossamento dei linfonodi mandibolari i quali non mi provocano dolore se li tocco.
La febbricola che si presenta sopratutto nelle ore pomeridiane con assenza totale nelle ore mattutine.

grazie per l'attenzione