Utente
Gentili medici, ho già lasciato un consulto qualche giorno fa e voi gentilmente mi avete risposto. Come già detto il giorno 16.05.2008 ho subito l'estrazione dell'ottavo incluso. Operazione durata però non più di quindici minuti. Ho fatto un primo ciclo di antibiotico e antifiammatorio e appena terminato l'antibiotico stavo peggio di prima, dolori lancinati, mandibola completamente bloccata, linfonodi ingrossati ecc...Data la gravità il dentista ha cambiato l'antibiotico con Augmentin che ho preso per altri quattro giorni più due fiale al giorno di cortisone Bentelan 1,5 che oggi ho iniziato a ridurre con una sola al giorno. I dolori sono molto migliorati, l'ingrossamento ai linfonodi e quasi sparito, la notte riesco a dormire e sembra che il peggio sia passato. La cosa orrenda però è che a distanza di due settimana ho ancora la bocca bloccata, riesco ad infilarci solo un dito dentro e a fatica perchè sento dolore all'orecchio e alla mandibola stessa. Mi avevano assicurato che con un nuovo antibiotico e la somministrazione di cortisone questo blocco sarebbe passato in 4-5 giorni ma purtroppo ci sono stati lievissimi miglioramenti e io ho ancora la bocca bloccata. Sto iniziando a preoccuparmi molto seriamente, anche perchè io studio e a breve ho gli esami e non potrò sostenerli se mi riesce difficile parlare!!!! Sto iniziando a pensare che questa mia bocca non si aprirà più, cosa mi consigliate di fare? Posso star tranquilla riguardo una prossima apertura o devo preoccuparmi seriamente?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta, sono davvero molto in ansia per questa situazione.

[#1]  
Dr. Antonio Graziano

32% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile Paziente,
si rechi dal suo dentista per una nuova visita per accertare che l'articolazione temporo-mandibolare non abbia subito traumi durante l'intervento.
Nel caso in cui l'articolazione non abbia subito danni, il suo dentista le potrà consigliare anche una sorta di "ginnastica" articolare, fisioterapia mirata a risolvere il problema di contrattura muscolare protratta per questi giorni.
Distinti saluti

Dott.Antonio Graziano
Dr. Antonio Graziano, PhD
Odontoiatra
Dottore di Ricerca in Tecnologie Biomediche applicate alle Scienze Odontostomatologiche

[#2]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Utente, se il trisma da Lei riferito è di origine muscolare deve effettuare una terapia farmacologica a base di miorilassanti (Muscoril per esempio) e di ginnastica passiva, con impacchi caldo-umidi sulla guancia interessata, di apertura e chiusura.
Ne parli col suo Odontoiatra
A presto
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#3]  
Dr. Giuseppe Cristiano

20% attività
0% attualità
0% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Cara paziente stia tranquilla che sicuramente in breve riuscirà ad aprire la bocca come prima. la sintomatologia che descrive rappresenta un' evenienza abbastanza fraquente in seguito all'estrazione dei denti del giudizio. Per migliorare la situazione le consiglio di iniziare un ciclo di miorilassanti (per esempio il SIRDALUD cpr 4 mg- 1 cpr due volte al giorno per 7 gg)associando degli esercizi di fisiochinesi terapia mandibolare almeno 2 volte al giorno per 15 giorni. Certamente è bene anche eseguire almeno una panoramica di controllo per escludere lesioni traumatiche del condilo.
Dr. Giuseppe Cristiano
Medico Chirurgo
Specialista in Chirurgia Maxillo
Via S. Francesco di Sales 4