Utente
Gentili medici, 10 anni fa ho iniziato un trattamento, mai concluso, di devitalizzazione a un molare. Il dente è rimasto aperto per anni e ormai è rimasta solo la radice. Il dentista mi ha detto che avrei dovuto estrarre le radici, quindi ho fatto una panoramica nella quale si vede una lesione radiotrasparente, che potrebbe essere una cisti odontogena. Il primo dentista mi ha detto che devo rivolgermi a un chirurgo maxillo facciale per toglierla. Il secondo dentista mi ha detto che invece vuole estrarre le radici e prelevare un campione di cisti per farlo esaminare e che secondo lui se è una cisti infiammatoria si dovrebbe riassorbire. Ho fatto anche una tac sia sulla zona. interessata dalla cisti, che su tutta la mandibola perché si sospettava una cheratocisti. Dalla tac si vede che la cisti ha eroso la mandibola Quale trattamento devo fare??

[#1]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La cisti va rimossa e fatta analizzare per accertarsi della sua natura anche se, stando al suo racconto, l'origine odontogena infiammatoria è la più probabile.
Effettuare la sola estrazione delle radici non garantisce la guarigione della lesione in maniera predicibile.
L'intervento può essere eseguito da un chirurgo maxillo facciale o da un odontoiatra che pratichi questo tipo di chirurgia, figure professionali alle quali la invito a rivolgersi per una visita portando in visione la radiografia e la tac che ha eseguito.

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente
Quindi un eventuale campione di cisti, prelevato durante l'estrazione, non è sufficiente per scoprirne la natura? Mi hanno consigliato, laddove optassi per l'intervento, di rivolgermi a un centro specializzato a Bologna o a Napoli. La cisti non è molto grande. Non so esattamente le dimensioni perché non mi è stato fornito alcun referto, però è più o meno un centimetro. I denti sono tutti vitali, tranne quello da estrarre. La mia unica perplessità riguardo alla rimozione della cisti è la possibilità di ledere il nervo. A questo punto sono abbastanza confusa sul da farsi.
Grazie per la risposta.

[#3]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
"Quindi un eventuale campione di cisti, prelevato durante l'estrazione, non è sufficiente per scoprirne la natura? " forse non son stato abbastanza chiaro, provo a spiegarmi meglio: un campione prelevato durante l'estrazione consente di scoprirne la natura ma comunque la cisti va rimossa per intero per esser certi che si abbia la guarigione. Dunque non va bene estrarre il dente fare una biopsia e lasciare il resto della lesione nell'osso.

L'intervento può esser eseguito da chiunque abbia esperienza in questo tipo di interventi. Certamente nei centri che lei ha indicato troverà professionisti qualificati che han dimistichezza con la chirurgia orale.

Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Utente
avevo capito male.la "cisti" è stata rimossa totalmente.l'esame istologico afferrma che si tratta di leucocheratosi.Nello specifico c'è scritto: "frammenti di mucosa ad epitelio pavimentoso composto acantosico e paracheratosico;discreto processo flogistico cronico intrachoriale aspecifico con segni di epitelio tropismo.Il reperto è compatible con leucocheratosi".Non capisco come una leucocheratosi abbia potuto erodere l'osso!!qualcuno puo spiegarmi che significa questa diagnosi??

[#5]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Il referto istopatologico non fa alcun riferimento ad una lesione cistica.
la leucocheratosi è una lesione della mucosa la cisti è una lesione ossea.
Son cose diverse.
Ad ogni modo non ci son elementi che debbano farla preoccupare.
Chieda chiarimenti al chirurgo che ha eseguito l'intervento.

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it