Utente 421XXX
Salve, essendomi da poco accorto che, quando la mia lingua è a riposo, la punta della lingua è attaccata al palato (senza toccare i denti) volevo chiedere qual è la corretta posizione della lingua a riposo e se la posizione che ho io può considerarsi corretta. Vorrei anche chiedere se è normale sentire costantemente la propria lingua, perché da alcuni giorni sto percependo di continuo la punta della lingua che tocca il palato, il che mi dà fastidio perché se fosse normale non dovrei percepirla costantemente, o sbaglio? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La posizione a riposo è all'interno del cavo orale senza contatto con i denti. La posizione sul palato retroincisale è la posizione di inizio deglutizione, ma se accompagnata da un tono muscolare ridotto può essere considerata una posizione di riposo fisiologica
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Utente 421XXX

Gentile dottore, la posizione normale, che dovrebbero avere tutti, quale sarebbe?

[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Mi sembra di aver risposto, forse sono stato poco chiaro:
La posizione sul palato retroincisale è la posizione di inizio deglutizione, ma è anche quella "di riposo", con la differenza che in tal caso dovrebbe solo sfiorare il palato ed avere tono muscolare minimo
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#4] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Non esiste una vera e propria posizione di riposo della lingua uguale per tutti e soprattutto è assai difficile che rimanga in una singola posizione di riposo, perchè questo organo è in continuo movimento involontario e volontario. Quando i muscoli sostenitori sono rilassati a bocca chiusa la lingua tende a posizionarsi sul pavimento linguale occupando lo spazio definito dal collega Dottor Spinelli.
Le consiglio di dimenticare la posizione della lingua che è difficilmente gestibile, lasci fare a lei tutti i movimenti involontari, questo è solo un periodo particolare che sta attraversando che presto lo dimenticherà.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#5] dopo  
Utente 421XXX

Gentile Dottor Ruffoni, la ringrazio della risposta. Il problema è che quando tengo la bocca chiusa la punta della lingua è fissa sul palato senza fare nessun movimento e io percepisco questa cosa solo da un mesetto

[#6] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Questo è un fatto comune e non è sicuramente patologico, per cui lasci che la lingua occupi i suoi spazi senza dare importanza alla cosa.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#7] dopo  
Utente 421XXX

A questo punto mi sorge però un dubbio: se è un fatto comune, come dice lei, perché lo percepisco solo adesso (da un mesetto) mentre fino ad ora, in vent'anni di vita, non ci ho mai fatto caso?

[#8] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Perché in determinati periodi della vita, nella bocca che una zona particolare del nostro corpo ricerchiamo cose che in altre parti del corpo avremmo trascurato. Ma alla base di tutto occorre capire che toccare il palato con la lingua non è patologico.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#9] dopo  
Utente 421XXX

Gentile dottore, che non fosse patologico l'avevo capito, il problema è che dà fastidio, converrà con me che percepire la lingua tutto il giorno non è normale, è debilitante anche perché il problema in sé non è che la lingua tocchi il palato ma sentirlo

[#10] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Può sempre fare, anzi direi che nel suo caso è indicata una visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale, questo professionista spesso si trova a trattare patologie dove il paziente denuncia dei sintomi senza segni clinici evidenti (BMS).
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/