Utente 436XXX
Salve, sono un ragazzo di 30 anni, e da circa un mese che sto avendo problemi sul lato sinistro della faccia, ogni volta che mangio qualcosa di aspro o acido (tipo limone, caramelle, pomodori, birra) sento una sensazione di pizzico/bruciore credo alla ghiandola sul lato sinistro della faccia, nello specifico la sensazione è come se appena la bocca viene a contatto con qualche cibo o bevanda acida o aspra, sento la ghiandola che si raggrinzisce, con dolore e sento proprio che si gonfia fino a farmi male e a rendere difficile la masticazione e poi mi rimane il lato sinistro gonfio per un po.
In passato mi è già successo in maniera occasionale e si è tolto da se in 2 gg, questa volta visto la persistenza sono andato dal medico curante che mi ha perscritto degli antibiotici per 5 gg, (durante i quali il problema è sembrato ridursi però c'è da dire che in passato si è ridotto anche da solo quindi non so se questa volta gli antibiotici veramente hanno funzionato), e un' ecografia alle ghiandole e al collo, dove la dott. che mi ha fatto l'ecografia non ha riscontrato nessun problema alle ghiandole apparte linfonodi reattivi di 21 mm e la tiroide finemente disomogenea, lei ha pensato che fossero dei calcoli salivari ubicati nei dotti. Il mio medico curante vedendo i risultati dell'ecografia per scrupolo mi ha fatto fare gli esami del sangue specifici per la Tiroide, incluso anche l'emocromo, risultati anch'essi negativi. nel frattempo si è aggiunto la sensazione di bocca secca e ho notato che la mia ugola si è allungata dandomi fastidio in gola come se avessi qualcosa in gola che non vuole scendere. a tutto questo si è poi aggiunto un fastidio al lato destro dell'ombelico come se ci fosse una palla o un organo gonfio (non credo ma la sensazione è quella) e in più si è aggiunto un sintomo che probabilmente non centra nulla ma non mi è mai successo e cioè un'improvvisa diminuzione di sperma nell'eiaculare.

Cari dott. non so se tutti i sintomi sono collegati o no, tutto questo insieme di cose mi stanno rendendo una persona preoccupata e triste..
non mi era ma successa una cosa del genere , e come se ci fosse uno squilibrio ormonale che sta facendo impazzire ghiandole varie, organi e tutto il resto...spero in una vostra risposta


grazie

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La parotide che si gonfia in concomitanza con i pasti a pensare a un'ostruzione salivare che potrebbe anche sfuggire ad un esame ecografico. Si faccia seguire da un otorino o un chirurgo maxillo facciale che le consiglierà altri esami per poter meglio indagare la ghiandola.
Circa gli altri sintomi ne parli innanzitutto con il medico di base che visitandola stabilirà se farle eseguire un'ecografia addominale e una visita andrologica.
Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 436XXX

La ringrazio per avermi risposto, comunque ho prenotato una visita dall'otorino della mia zona, quindi anche lei pensa ad un'ostruzione salivare che può essere causata solo da calcoli ? oppure da altre cause?
So che magari non è il suo campo specifico e se la cosa continuasse prenoterò anche da un andrologo ma siccome lei è un medico, in linea generale secondo lei è possibile la correlazione tra problemi di ghiandola salivare e/o linfonodo a problemi a livello "riproduttivo" ? (se così si possono chiamare)

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
La parotite può coinvolgere sia le ghiandole salivari che l'apparato riproduttivo.
Ne parli col suo medico, per escludere una patologia virale.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#4] dopo  
Utente 436XXX

Salve dottori, riscrivo di nuovo perchè ho appena effettuato la visita dall'otorino e dopo avermi visitato e guardato i risultati sia dell'ecografia e del sangue, secondo lui è un'ostruzione salivare dandomi come cura per 15 giorni Solvix compresse 2 al dì e 2-3 sciacquaggi di acqua e bicarbonato al giorno e 1 volta al giorno di mettermi del succo di limone in bocca per stimolare la ghiandola. Ora apparte la cura ci sono alcuni punti che vorrei confrontare con voi
1 - La visita si è svolta semplicemente guardandomi in bocca e spremendo sulle ghiandole per vedere se usciva la saliva, e poi osservando le orecchie e nel naso, lui ha escluso tumori perchè dice che non si gonfiano e si sgonfiano, ha escluso anche i calcoli, secondo voi si possono escludere calcoli senza magari con un sondino osservare nel dotto salivare ?

2 - per quanto riguarda l'ugola e la mia paura nel virus della parotide che può rendere sterile, come può escludere un probabile virus senza un tampone o un esame specifico ?

premetto che non voglio fare il dottore io ci mancherebbe ma semplicemente mi sembra strano escludere sopratutto un virus solo guardando con gli occhi, sicuramente mi sbaglio ma il dubbio mi viene, e poi mi sembra strano che una semplice ostruzione provochi anche ugola gonfia, sapore amorognolo sul lato sinistro e diminuzione di sperma...
detto ciò chiedo a voi anche se come cura il solvix va bene visto che per i sintomi che ho un "integratore alimentare" può bastare

Grazie