Utente 453XXX
Salve, sono una ragazza di 24 anni, 15 giorni fa ho tolto il dente del giudizio inferiore che purtroppo era incluso. È stata un operazone lunga, difficile e dolorosa.
Al ritorno a casa, ero gonfia ed ho seguito la prescrizione medica: antibiotico per 5 giorni e antidolorifici.

Il giorno dopo l'operazione mi sono accorta di non sentire più una parte del mento e il labbro e ancora oggi a distanza di 2 settimane non ho sensibilità.
Mi è stato prescritto, allora, il cortisone per 6 giorni e delle vitamine per riattivare il nervo ma ancora ora non ne sento alcun beneficio.
Mi hanno detto di pazientare e che può andare avanti anche per mesi.

In aggiunta a questo,però, quando mastico provo dolore alla mascella che diventa fortissima e nel giro di 5 minuti si esaurisce.
Il dolore lo sento solo nella masticazione e al mattino appena sveglia poiché probabilmente nella notte stringo i denti.

Non riesco a capire se si può trattare di frattura alla mascella causata durante l'intervento, se è un sintomo della parastesia oppure sia dovuto a qualche altro motivo.

Ringrazio in anticipo, chiunque mi risponda.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica

Buongiorno,
la parestesia e ' verosimilmente legata alla sofferenza del NAI (nervo alveolare inferiore),che può verificarsi in corso di estrazione degli ottavi causa le manovre chirurgiche,o per l'anestesia tronculare praticata.
In genere la parestesia accompagnata anche da disestesie tende a risolversi nel giro di qualche settimana(4-5) se trattasi di
Neuroaprassia, ovvero perdita della conduzione nervosa per
lesione della guaina mielinica nervosa,senza interruzione della continuità del nervo.
Se non recede entro il periodo indicato è possibile una assonotmesi,che è una lesione assono - mielinica,senza interruzione del nervo,che richiede più tempo per il recupero,in genere mesi.
Ora come ora non le resta che attendere il recupero,poiché è impossibile stabilire la natura della sofferenza del nervo.

Il dolore alla mascella e ' compatibile con il tipo di intervento
chirurgico,probabilmente avrà ancora un edema residuo,e comunque è consigliabile un controllo,anche radiografico,
dal suo dentista,per dissipare i suoi dubbi.


Buona Domenica

Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
la parestesia e ' verosimilmente legata alla sofferenza del NAI (nervo alveolare inferiore),che può verificarsi in corso di estrazione degli ottavi causa le manovre chirurgiche,o per l'anestesia tronculare praticata.
In genere la parestesia accompagnata anche da disestesie tende a risolversi nel giro di qualche settimana(4-5) se trattasi di
Neuroaprassia, ovvero perdita della conduzione nervosa per
lesione della guaina mielinica nervosa,senza interruzione della continuità del nervo.
Se non recede entro il periodo indicato è possibile una assonotmesi,che è una lesione assono - mielinica,senza interruzione del nervo,che richiede più tempo per il recupero,in genere mesi.
Ora come ora non le resta che attendere il recupero,poiché è impossibile stabilire la natura della sofferenza del nervo.

Il dolore alla mascella e ' compatibile con il tipo di intervento
chirurgico,probabilmente avrà ancora un edema residuo,e comunque è consigliabile un controllo,anche radiografico,
dal suo dentista,per dissipare i suoi dubbi.

Le invio un link,lo legga


http://www.odontoiatria33.it/cont/contenuti-chirurgia-orale/12706/complicanze-chirurgia-orale-lesioni-nervose.asp

Buona Domenica
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, spero che sia stata eseguita una Rx di controllo post intervento! Le parestesie possono essere temporane o permanenti, secondo la lesione provocata al NAI. Quali erano le indicazioni per l'avulsione di questo dente?
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Dr. Alessandro Cappello

16% attività
4% attualità
12% socialità
MODICA (RG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Buonasera, da quanto descrive esiste una sofferenza a carico del nervo alveolare inferiore che le sta causando questa fastidiosa parestesia. Si tratta di una complicanza rara durante l'estrazione dei denti del giudizio inferiori inclusi data la vicinanza con il nervo, che spesso regredisce ma in una percentuale molto bassa dei casi è permanente. Spesso la parestesia è transitoria ed è causata dall'edema post operatorio che comprime le fibre nervose e che tende a regredire molto lentamente nel giro di settimane o mesi grazie all'aiuto di cortisone. Oppure si può verificare se, durante le manovre di avulsione, viene "toccato" il nervo che reagisce con questi fastidiosi postumi. Segua le indicazioni del suo curante e monitori se la situazione migliora nel tempo. Cordiali saluti
Dr. Alessandro Cappello