Utente 455XXX

Volevo sapere gli effetti in caso di Parestesia irreversible dopo estrazione dente giudizio. Tipo la bocca rimane storta? Interessa anche la zona degli occhi? Potete insomma dirmi gli effetti fisici ed estetici che può provocare?
Ho cercato su internet qualche foto, ma non c'è qualcosa di specifico e esatto sulla parastesia dovuta all'estrazione degli ottavi.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
mi incuriosisce il perchè del consulto :
ha forse effettuato un estrazione dente del giudizio e ha perso sensibilita' mento/labbro oppure lingua?
La perdita di sensibilità e/o le disestesie labbro inferiore/mento sono legate a "sofferenza " del NAI.
Invece gli stessi sintomi a carico dell'emilingua,sono legati a "sofferenza" del n.linguale.

le allego un link

http://www.ildentistamoderno.com › Lavori scientifici › Chirurgia
Inquadramento, follow up e terapia delle lesioni del nervo alveolare inferiore




Comunque non legga su internet,nè cerchi foto,chieda spiegazioni a chi è esperto del settore,ad esempio "il proprio
dentista"

Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 455XXX

No perché vorrei sapere solo cosa succederebbe in caso di perdita di sensibilità.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Legga attentamente l'articolo pubblicato

Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 455XXX

Parla del labbro leporino, non capisco cosa c'entri.

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
L'articolo è rivolto agli odontoiatri,mi scuso non ho trovato un 'articolo divulgativo.
Comunque
la lesione del NAI o del n.linguale,,verosimilmente possono essere legate a manovre chirurgiche durante l'avulsione,o anche all'anestesia tronculare praticata.
Esistono diversi gradi di lesione:

a) la NEUROAPRASSIA è la più frequente e che
si risolve spontaneamente entro qualche settimana.
Le lesioni neuroaprassiche sono quelle in cui il danno anatomico è specificatamente del rivestimento mielinico , mentre viene preservata la continuità dell'assone e le altre guaine del nervo.

b) oppure ci può essere stata una lesione parziale denominata
ASSONOTMESI,cioè una perdita di continuità dell’assone, con la conservazione dei tubi endoneurali che rimangono intatti.Nell’assonotmesi. vi è rigenerazione spontanea, nella quale l’integrità del connettivo fornisce una guida alle fibre.
Il nervo in linea di massima si "autoripara" in periodi variabili da sei mesi fino ad un anno.

C) la lesione totale del nervo(cioè la sezione completa)chiamata NEUROTMESI,invece è irreversibile,salvo che non si intervenga neurochirurgicamente quasi
subito.

Comunque sono lesioni infrequenti,l'importante se deve affrontare un intervento,è lo studio del caso clinico e la pianificazione dell'intervento stesso,e la "capacità " dell'operatore.
Stia Bene
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 455XXX

Ma la perdita di sensibilità dovuta al danneggiamento irreversibile del Nervo comporta la bocca storta, deficit anche all'altezza dell'occhio. Insomma, cosa avviene. Io dovrei togliermi i denti del giudizio di sotto, e voglio essere informata, perché secondo com'è prendo qualche antinfiammatorio e provo a sopportarlo. Siccome ho la radice vicinissimo al nervo.. ho fatto solo una panoramica semplice (il dentista dice che le tac e tutte quelle cose così non servono ).

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Le informazioni le ha già avute,la "bocca storta " e "il deficit "
a livello dell'occhio sono sintomi di pertinenza della paresi del Faciale,che nulla ha a che vedere con i denti del giudizio.
Non legga più il dottor Google,perché non è un odontoiatra,né un medico.
Si affidi tranquillamente al dentista curante.
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#8] dopo  
Utente 455XXX

Ma se il medico (che tra l'altro lavora all'ospedale) non mi da informazioni... X Questo ho chiesto qua. Penso sia una cosa lecita e se il web c'è lo si utilizza anche per questo. La NEUROTMESI quindi non comporta niente a livello estetico? Se si ride, si parla, tutto normale.. quindi non è una grossa perdita questo nervo (a me non pare proprio così).

[#9] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Signora,sul "web " come dice lei,si fa solo confusione.
Il dott. Google non è un medico....
Ha fatto bene a postare richieste di consulti su MI+,
ed è bene che sappia che sul sito vi sono professionisti con la P maiuscola,che danno ,a differenza di altri, i propri pareri e consulti,assolutamente pro-bono.
Ma hanno un grosso handicap,quello di non poter "visitare " il
paziente,e quindi sono doppiamente più bravi,perché riescono
solo con un "semplice" parere a "risolvere" i CASI che dovrebbero
essere gestiti da chi "tra l'altro lavora all'ospedale"....

Cordialmente

"A livello estetico non avrà alcun problema,stia pure tranquilla,
e si affidi al suo dentista curante ....."
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#10] dopo  
Utente 455XXX

Vabè, io sto chiedendo informazioni generali che tutti i chirurghi dentisti dovrebbero sapere, come ad esempio se questa perdita di sensibilità comporta anche una perdita di contenimento dei liquidi da parte del lato della bocca lesionata, in quanto non più "consapevole" di quella zona, e anche quando si parla si potrebbe avere una distorsione della bocca.
A lui non interessa di dirmi le conseguenze, dice di firmare il foglio dove mi assumo le responsabilità, se succede qualcosa, ma questo qualcosa parla solo di possibile perdita del Nervo della mandibola e della sensibilità irreversibile, non spiegando cosa comporta!
In termini universali scientifici può comportare quello che ho detto sopra? E che altro?
Nessuno mette in dubbio la professionalità dei medici ma non bisogna mettere in dubbio neanche la serietà dei pazienti ( che forse hanno più a cuore la cosa in quanto si tratta della loro salute!)

[#11] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Gentile Signora,
non voglio entrare nel merito,e mettere in dubbio la serietà dei pazienti, personalmente ho molto a cuore la salute dei miei pazienti e non mi "limito solo a far firmare un semplice consenso informato"......
Però la procedura esige di informare dei possibili rischi connessi ad un intervento chirurgico ed avere il consenso in forma scritta del paziente,così come accade quando si esegue una gastroscopia,oppure un esame radiologico contrastografico......
Nell'avulsione del dente del giudizio purtroppo il rischio lesione NAI e / o del Linguale è raro ma non prevedibile,ma ciò può accadere anche nelle normali "cure " dentali sull'arcata mandibolare a causa dell'anestesia tronculare...
Tuttavia la maggior parte delle "lesioni " e ' reversibile e la perdita di sensibilità al mento,al labbro inferiore ( NAI ) o emilingua (N.Linguale ) e ' reversibile.( la perdita di "contenimento dei liquidi dalla bocca" e ' una conseguenza di una lesione di un nervo motorio come il Faciale,quelli cui si fa riferimento, sono nervi sensitivi.....)
Ne parli col Collega ed esprima i suoi legittimi dubbi ,prima di firmare "il famoso foglio ".
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#12] dopo  
Utente 455XXX

Ma è così difficile dire le conseguenze e basta in senso generico, senza casi specifici? In termini generali di causa-effetto-conseguenza. Senza ripetere 10.000 volte le cose che anche i bambini ormai hanno capito? Eh Dio buono!
A questo punto mi sta portando a credere davvero che lei non le sappia. Bastava dirlo dall'inizio avremmo evitato subito questa discussione estenuante!
Anche il mio dentista è come lei, devia il problema sempre, solo che lui ha il bisturi dalla parte del manico e non vorrei entrare in discussioni, anche se giuste da sapere per il paziente, anche pericolose perché potrebbe, anche se confido nella professionalità, ritorcersi contro il paziente.
Ne parlo liberamente con voi perché tanto non ci conosceremo mai.
(Eppure il dente ce l'ho davvero sul nervo).

[#13] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Vedo che non ha inteso il senso delle mie parole.
Le ho fornito delle informazioni,che lei ha ricercato
sul sito, perché non edotta correttamente dai o dal Collega.
Non credo tra l'altro di "aver deviato il problema" ,ma di aver risposto esaustivamente su tutto.
E non ho usato "toni alti" .....
Stia Bene
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#14] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Il nervo alveolare inferiore e' un nervo sensitivo e non un nervo motorio quindi nella malaugurata ipotesi si dovesse verificare una lesione nervosa non ci sarebbero problemi ai muscoli della bocca né a quelli dell'occhio ( che son innervati da un altro nervo). Non avrebbe la bocca storta né perdita di liquidi. Esteticamente non si vedrebbe niente.
Avrebbe anestetizzata la zona corrispondente alla metà del labbro e al mento dal lato del nervo interessato.
Per quanto riguarda il nervo linguale stesso discorso: non le cadrebbe la lingua fuori dalla bocca ma ne avvertirebbe anestetizzata una meta' fino alla punta.
Si tratta dunque di paralisi sensitive.
Esteticamente e funzionalmente forse meno "impattanti" di quelle motorie ma le assicuro assai fastidiose a detta di chi le ha sofferte.
Se il danno non è grave ci sarà recupero, in caso di lesione totale ( rara), ahime' purtroppo no. L'esperienza del chirurgo e' il miglior viatico per ridurre il rischio di inconveniente: si faccia operare da chi nella propria pratica professionale fa tanti denti del giudizio.

Ps il collega De Socio e' uno stimato collega e un eccellente professionista, si è mostrato gentile nel risponderle tante volte e nel darle quante piu' informazioni possibili, le risposte ai consulti non son mai dovute ma andrebbero prese come atti di cortesia da parte di un medico che sottrae tempo alle sue legittime cose per tentare di chiarire un dubbio. Forse non vi siete compresi bene e a mio parere alcune sue affermazioni son state poco cortesi nei confronti di chi invece ha avuto l'intenzione di esserlo con lei.

Spero di aver fugato i suoi dubbi e non se ne abbia a male per le considerazioni finali che ho fatto.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#15] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, perché usare queste parole verso il collega De Socio, che ha speso tempo nel risponderle a titolo puramente gratuito? Non trova la risposta che lei desidera sentire! Forse è bene che la chieda al diretto interessato, che è il professionista che poi dovrà assumersi le responsabilità; qui qualunque risposta è puramente indicativa e non applicabile al singolo caso come il suo, di cui noi non conosciamo, anamnesi e clinica. Grazie ai Dottori De Socio e Di Iorio.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/