Utente 476XXX
Buonasera, sono una ragazza di 22 anni e per vari problemi, 2 giorni fa ho dovuto estrarre 2 premolari contemporanemente e senza punti. L'estrazione è avvenuta tra le 10-11 e dopo aver dormito quasi tutto il tempo, alle 18 mi accorgo di perdere ancora un bel po' di sangue, a quel punto contatto il dentista che mi riceve e mi applica un tampone con l'urogol e durante la giornata di ieri sembrava essere tornato tutto nella normalità anche se avevo decimi di febbre. Nel frattempo continuo ad assumere antibiotici e tachipirina. Oggi si ripresenta il sangue. Volevo sapere se questa reazione fosse normale. Ringrazio anticipatamente chi con pazienza e gentilezza risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Sarebbe stato meglio applicare punti di sutura e non si comprende il perche' non siano stati applicati.Comunque se c'è sanguinamento prema forte con garza sterile il sito estrattivo per qualche minuto, eventualmente associando un antiemorragico.Se persiste contatti il suo dentista.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Grazie per la repentina risposta. Volevo sapere se è determinato da qualche fattore il fatto che la ferita non si chiude

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Se parliamo di emorragia,in condizioni normali, ad esempio quando si taglia accidentalmente,ed il sangue non si arresta subito,vanno escluse cause emocoagulative.
Se così fosse,è opportuno tramite il medico di base procedere ad uno screening emocoagulativo completo.Nel caso specifico o può dipendere dalla mancata sutura della ferita post-estrattiva oppure da quanto prima significatole.In entrambe i casi si rapporti sia col suo dentista che col medico di famiglia.
La chiusura della ferita richiede un tempo che varia da soggetto a soggetto( in genere un paio di settimane,giorno più giorno meno)
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia