Utente 371XXX
Salve,
questa sera, mentre ero fuori, ho scoperto, passandomi la lingua sul palato duro, che, all’incirca nel mezzo e leggermente spostata verso gli incisivi superiori, ho una piccola irregolarità (una sorta di “scalino” costituito, forse, da pelle rialzata che si estende per qualche millimetro lungo il palato duro, in direzione verticale, vale a dire dalla gola verso gli incisivi superiori). Non saprei in quale altro modo definire questa cosa, ma posso dire che è assolutamente indolore, al momento. Non so esattamente da quanto tempo ci sia, ma sono sicuro che non c’è sempre stata, in quanto mi passo abbastanza spesso la lingua sul palato superiore e, quindi, l’avrei potuta notare benissimo anche in precedenza. La cosa mi preoccupa e non poco per due motivi, l’uno ricomprendente l’altro:
- in primo luogo, ho letto che molti dei tumori riguardanti il cavo orale si presentano con lesioni che possono essere scambiate per cose innocue, in quanto spesso asintomatiche;
- in secondo luogo, da qualche giorno presento la lingua molto spesso coperta da una patina gialla e, soprattutto nella parte anteriore, tappezzata di piccoli “brufolini” rialzati con la punta piuttosto arrossata, che mi rendono la lingua stessa ruvida e mi danno una sensazione costante di lingua scottata. Per questo problema ed altri presumibilmente collegati ho già in corso un consulto nella specializzazione gastroenterologia, ma quanto ho notato stasera ha esteso le mie preoccupazioni anche al ramo oncologico.
Quindi, è vero che l’anomalia descritta prima si trova sul palato duro, ma, da ignorante in materia, mi è venuto da pensare ed anche da temere che le due cose possano essere collegate e che, quindi, possa trattarsi di una brutta malattia, magari già in stadio avanzato.
Qui sotto invio i link che rimandano a due foto che ho fatto, una alla parte del palato duro di cui parlavo (anche se non si vede un granché, essendo la lesione piccola e senza colori che la distinguano dal resto del palato) ed un’altra che raffigura lo stato attuale della mia lingua. Spero che funzionino.
Lasciatemi mettere in chiaro che, come ho già scritto anche nell’altro consulto e come potrete certamente verificare, sono un individuo molto ansioso, ipocondriaco ed ossessivo e per questo sono anche in cura psichiatrica. Assicuro, però, che quanto ho descritto sopra è reale, potendolo tastare anche con le dita. Ovviamente, per il mio carattere, la cosa mi allarma molto e, per questo, desidero un parere da parte Vostra in merito, perché sono cosciente che le mie percezioni potrebbero essere molto influenzate dalle mie paure spesso irrazionali.
D’altro canto, sono anche cosciente del fatto che, soprattutto in certi casi, è bene non sottovalutare nessun segno/sintomo.

https://photos.google.com/photo/AF1QipNjM7MDWMxCR0nF_kzKArxgBKsqxqYoEl8jHPJv
https://photos.google.com/photo/AF1QipOkd8KGd6PByeqZYVqkLb6N1l_sK-5pFTILG78i

Ringrazio anticipatamente per la disponibilità e cortesia.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, le foto potrebbero sovrastimare o sottostimare delle lesioni, mentre una visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale le toglierà ogni dubbio.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 371XXX

“presso un odontoiatra che si occupa di patologia oralepresso un odontoiatra che si occupa di patologia orale”
Io ho il mio dentista di fiducia dal quale sono sempre stato curato. Non tutti i dentisti sono in grado di occuparsi di patologia orale? Pensavo che ogni dentista, in quanto tale, dovesse e potesse essere in grado di padroneggiare le problematiche inerenti le patologie orali, oltre a tutto il resto.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Come istruzione l'odontoiatria è un generico che può occuparsi di tutte le branche riguardanti il cavo orale. La maggior parte di si occupano di conservativa e riabilitazione, altri di chirurgia, altri di ortognatodonzia, altri di gnatologia, altri dei tessuti molli. Purtroppo non so di cosa si occupa bilancia suo odontoiatra, ma può chiedere tranquillamente.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 371XXX

Sì, questo lo chiederò sicuramente. Secondo Lei, però, un qualsiasi odontoiatra dovrebbe saper riconoscere se una lesione del tessuto del palato, o della lingua, sia quantomeno sospetta e, quindi, indirizare il proprio paziente verso esami più specifici? Mi riferisco, in particolar modo, ad uno dei casi rappresentati dai molteplici tipi di tumore oro faringeo che si potrebbero verificare.
In altre parole, quello che mi spaventa è che il non saper riconoscere una cosa del genere, possa portare il medico, magari capacissimo in quello che fa più di sovente, a sottovalutare il problema, senza neanche affidare il paziente ad altri professionisti, o ad analisi più approfondite.
Grazie di nuovo.

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Certamente, un Odontoiatra quanto ha dei dubbi, ne parla al paziente e lo affida al corretto professionista se lui non fosse in grado di curarlo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 371XXX

Salve Dottore,
sono stato dal mio odontoiatra di fiducia il quale, mi ha osservato i denti, la lingia ed il palato, ma, sinceramente, non ha dato peso ai sintomi ed ai segni da me descritti, ovvero, sensazione di lingua scottata/allappata, costante patina gialla e papille gustative ingrossate. Sinceramente, adesso, non so più che cosa fare. Il problema in alcuni giorni è molto fastidioso, mentre in altri un po’ meno, ma io vorrei riuscire a capire se è qualcosa di cui dovermi preoccupare seriamente, oppure qualcosa che devo sì affrontare, ma senza particolari patemi. Potrebbe essere una micosi? Si è più soggetti alle micosi durante i periodi di stress acuto? Qual è il medico maggiormente indicato per darmi una risposta del genere? E, infine, quali analisi devono essere fatte per capire se si tratta di micosi?
La ringrazio ancora per il suo aiuto.

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gli accertamenti diagnostici non si prescrivono a caso via VEB, ma è sempre un medico che li richiede. Il corretto specialista dei tessuti molli del cavo orale è l'odontoiatria che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 371XXX

Allora, Lei saprebbe indicarmi qualcuno che in Toscana, nelle zone di Arezzo, Firenze o Siena possibilmente, si occupa di patologia orale? Io non conosco nessuno e non saprei a chi rivolgermi.
Grazie ancora.

[#9] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Centro di Riferimento per lo Studio delle Malattie Orali Dipartimento di Odontostomatologia e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Careggi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/