Utente 504XXX
Buongiorno cari dottori,

Quasi 5 settimane mi è stato fatto un intervento di prelievo osso dal mento e relativo innesto sull'osso della mandibola dove avevo perso un premolare. Avevo circa 3 mm di mio osso rimasto in quel punto quindi il medico ha ritenuto necessario dover effettuare questo intervento era poter successivamente mettere un impianto.

L'operazione è andata bene e settimana dopo settimana la situazione gonfiore, dolore e fastidio è andata migliorando. L'area del dente e del palato (da cui è stata presa gengiva che serviva) stan bene e i punti (riassorbibili) son da poco venuti via.

Il problema è però il mento, lasciando perdere la situazione di insensibilità che sta comunque pian pianino migliorando, quello che mi dà pensiero è uno stato di durezza e anche dolore al lato sinistro del mento che ancora non accenna a passare (son ora passati 32 giorni dall'intervento).

Il taglio all'interno del mento per prelevare l'osso va da destra a sinistra e la parte destra non mi da particolari problemi , sembra che pian piano guarisca ma invece la sinistra mi da problemi e mi viene da pensare a qualche complicazione in quel punto.

Il mento sul lato sinistro è particolarmente duro e al centro dell'area dura da male, soprattutto al tatto o dopo aver masticato vigorosamente, e il male rimane poi anche per qualche ora, ma in generale una sensazione dolorosa c'è sempre. Di gonfiore visibile ce n'è poco e non ho febbre. Essendo ormai la quinta settimana dall'intervento mi chiedo se è normale che faccia ancora male?

Specifico che la prima settimana presi antibiotici e anti infiammatori e per due settimane feci regolari sciaqui con Clorexidina. Specifico anche che ho ricominciato a prendere Ibuprofen da 6 giorni e ho comprato qualche giorno fa gel alla clorexidina per essere sicura l'area sia pulita.

I punti (sempre riassorbibili) che mi ha messo nel mento non son piú visibili ma non credo che siano venuti via come quelli del dente e palato ma piuttosto mi sembra che siano andati all'interno della mucosa e c'è del giallino sulla linea dove credo siano i punti ma non fa male. All'estremità sinistra della cicatrice sento però qualcosa di particolarmente duro sotto, ma non è rosso e nemmeno giallo e non fa male al tatto. Il dolore lo sento all'esterno, dal mento.

Secondo voi cari medici è il normale decorso? Oppure è meglio fare accertamenti? Può essere liquido o edema o infezione o altro? Andrebbero fatti raggi e visita?

Ho fatto l'intervento all'estero (fuori dall'Europa), dove vivo per la maggior parte m dell'anno e tornerò là a fine settembre. Volevo capire se vista la situazione è meglio andare a farmi vedere qua in Italia prima di ripartire?

Grazie e cordiali saluti,
Laura

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, sottoporsi a interventi del genere senza dei referenti raggiungibili, non é il massimo. Ora abbiamo ancora un quadro di non completa guarigione e va accertato clinicamente oltre che radiologiamamente che non vi siano complicanze. Il rimaneggiamento osseo avviene in diversi mesi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/