Utente 101XXX
Gentili dottori, da circa 13 anni purtroppo mi trovo a convivere con un sintomo fastidiosissimo e a tratti invalidante. Cerco di essere breve ed evito di elencarvi la miriade di consulti da me avuti senza trarre una conclusione.
Circa 13 anni fa, iniziai ad avere un formicolio molto forte e fastidioso su tutta l'arcata dentale superiore. Fatte le lastre, venne fuori che avevo i denti del giudizio superiori che sembravano premere sui molari. D'accordo con un vostro collega decidiamo di estrarli. Faccio il primo intervento, a sinistra. Il sintomo sparisce. A distanza di 20 giorni, faccio la seconda estrazioni, e qui succede qualcosa. Infatti, dopo circa 7 giorni dall'intervento, comincio a sentire una sorta di tensione proprio nella zona vicino a dove c'erano i punti della seconda estrazione. Il vostro collega mi dice che probabilmente era dovuta proprio ai punti e che sarebbe sparita a breve. Purtroppo invece la cosa è peggiorata, perchè il sintomo si è come espanso fino a coprire l'intera arcata superiore! E' difficile per me riuscire a descrivere esattamente cosa sento, ma penso che le descrizioni migliori che posso dare sono due....
1) Come avere un sasso sopra al palato che spinge in maniera fortissima
2) Come avere una sorta di fortissima pulpite pulsante, ma senza dolore

Potete immaginare come in 13 anni abbia fatto già tutti gli esami possibili.....Tac, Lastre, Risonanze Magnetiche, etc.....e preso in considerazione tutte le possibili cause....ho portato Byte, fatto esami gnatologici, persino fatto 2 anni di ortodonzia fissa nella speranza che si risolvesse mettende a posto l'occlusione....ma niente.

Mi sono fatto visitare da diversi vostri colleghi, da odontostomatologi, otorini, chirurghi maxillo facciali, neurologi....tutti abbastanza perplessi quando descrivevo i sintomi. Ho devitalizzato due denti per vedere se almeno su quei due il sintomo si alleviasse...ma senza successo, almeno in apparenza, perchè non riesco neanche bene a capire se su quei denti sia cambiato qualcosa; si perchè la mia sensazione è come quella di un blocco unico che pulsa su tutta l'arcata superiore.
Ovviamente da tutti gli esami non è mai venuto fuori nulla.
Ultima cosa....se sto a bocca aperta il sintomo sembra concentrarsi sui due incisivi superiori (ancora vitali, non devitalizzati quindi)...non so, ve lo dico nel caso possa avere importanza.
Il mio dentista mi ha proposto di provare a devitalizzare proprio gli incisivi....un pò come tentativo disperato (perchè credetemi, ci si vive davvero male con questa cosa!)....

Spero che qualcuno di voi possa avere una qualche idea....e vi ringrazio anticipatamente per il vostro tempo!

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, ci sta raccontando una storia incredibile, comprendo il suo stato d'animo, ma lei rientra in quelle forme dove il paziente presenta i sintomi ma non abbiamo i segni. Fortunatamente è stata esclusa la patologia tumorale o altre patologie, per cui non abbiamo nulla si grave, abbiamo solo un fastidio che si mantiene negli anni. Forse imparare a convivere con questo fastidio sarebbe una buona soluzione, a dei dannosi psicofarmaci che le potrebbero attenuare il problema nascondendolo, senza risolvere nulla. Dovrebbe essere forte accettare questa sentenza, mettendo una parola fine a questo calvario.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/