Utente 528XXX
Buongiorno dottori,
avrei bisogno di un consulto. 12 giorni fa ho praticato l'estrazione del dente del giudizio dell'arcata inferiore destra semincluso. L'intervento è durato una trentina di minuti ed è stato praticato con anestesia tronculare. Un'ora e mezza dopo l'intervento la parte anestetizzata si è regolarmente svegliata, ma ho avvertito un forte dolore sotto la lingua nel provare ad alzarla, una sensazione di "lingua bruciata", tuttavia sensibile al calore e al tatto ma non hai gusti sul lato destro. Ho seguito cura cortisonica e antibiotico per tre giorni, trascorsi i quali la ferita si è infiammata per residui di cibo penetrati nei punti. Mi sono recata dal dentista che mi ha pulito la ferita e ha investigato la zona dell'intervento evidenziando un'infiammazione e gonfiore al nervo linguale. Ho ripreso la cura cortisonica da 2 giorni e, oggi, sento la lingua tirare solo facendo alcuni movimenti, quando ad esempio provo a ritrarla verso la gola o tirarla su, non invece quando la sposto a destra o a sinistra.

In alcuni punti avverto il gusto, che sembra arrivare in maniera quasi differita. Il dentista ha supposto che la causa della parestesia sia dovuta all'infiammazione o al traumatismo dell'intervento, ma ho un dubbio che mi assilla: ci sarà un recupero totale della sensibilità e la scomparsa di questo fastidio? In quanto tempo avverrà? Che danni ha subito il mio nervo linguale? Sto vivendo questa situazione con estremo disagio.
Ringrazio cordialmente chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, sono passati pochi giorni, lei è in via di guarigione, rallentata dal cortisone, per cui non possiamo ipotizzare nulla. La presenza della parestesia dev'essere volutata tra in mese circa.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/