Utente 544XXX
Buongiorno,
dopo un accidentale trauma da masticazione di una caramella dura, a distanza di ore ho sentito e sento tutt'ora (dopo 4 giorni) un forte dolore nella masticazione sul dente molare inferiore sinistro oggetto della pressione.
Faccio presente che tale dente è una capsula inserita su una radice devitalizzata e da una visita effettuata dopo 3 giorni dal trauma non è visibile da radiografia alcuna frattura di tale radice anche se la mia dentista ha precisato che fratture verticali recenti sono difficilmente visibili e propende per questa lettura.
Il fastidio e il dolore sono molto intensi mentre mangio (non mastico dalla parte interessata ma basta un niente che una leggera pressione mi accende fitte molto dolorose in corrispondenza del dente inferiore interessato).
Chiedo un vostro parere se un dolore così intenso (che svanisce dopo i pasti) possa esser causato dall'interessamento dei legamenti del dente (ipotesi al vaglio) che sono stati sollecitati nella pressione oppure sia l'inizio dei sintomi di questa frattura verticale ancora non visibile ma potenzialmente anche non presente.
Che tempi potrebbero servire per superare questo problema molto doloroso? Devo seguire una terapia ?
La mia dentista propende per un estrazione e successivo impianto ma io sono molto perplesso ad affrettare questo passo prima di procedere ad un intervento così invasivo. Cosa mi consigliate? Attendere quanto tempo visto che ad oggi nessuna frattura è visibile ma solo sospetta.
Grazie del vostro parere.
Cordiali saluti

Giacomo

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici,l'ipotesi di una frattura sarebbe plausibile,maggiormente se il moncone è stato ricostruito con perni canalari,ma dovrebbe esservi un interessamento parodontale facilmente verificabile con sondaggio ed rx,e dovrebbe esserci un certo grado di mobilità dentale.
Si chiarisca meglio con il curante e in caso dubbio,senta un altro parere.


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Grazie del riscontro Dott. De Socio,
l'interessamento paradontale c'è stato e appurato e solo la frattura che non è diagnosticata, mi chiedo quanto tempo medio può servire per il superamento di questa situazione dolorosa e se devo seguire una terapia FANS o di altro tipo per facilitare la guarigione.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Se c'è interessamento parodontale il sospetto di frattura é molto più di un semplice sospetto.Concorderei a questo punto con la linea di condotta della sua dentista.Se con terapie mediche non risolve si renderà necessaria l'avulsione.



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 544XXX

Grazie di nuovo.
In fattispecie del genere quali terapie mediche consiglia.
Saluti

[#5] dopo  
Utente 544XXX

Mi correggo dottore, interessamento dei legamenti alla concussione , non fratture evidenti alla radiografia. Saluti

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Per terapia medica si intendono nel caso in oggetto i comuni farmaci antinfiammatori ed eventualmente antibiotici se necessari.Purtroppo a distanza è impossibile verificare la situazione ed aggiungere altro,per cui faccia riferimento alla Collega.





Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia