Utente
Buon pomeriggio,
Chiedo questo consulto perchè domani ho un appuntamento dal dentista per devitalizzare un dente che in un successivo momento verrà ricostruito.

Mi è stata consigliata la devitalizzazione poiché nel mio caso ho una carie che si è infiltrata sotto una precedente otturazione.

Ho letto diversi articoli online che sconsigliano la procedura di devitalizzazione perchè questa porterà il dente a scurirsi e a rompersi quasi sicuramente nel tempo.

Data la mia giovane età (ho 22 anni) mi ritroverei quindi a 40 anni con un dente perso o quantomeno fratturato.

È frequente la devitalizzazione in pazienti giovani?

Se scegliessi di non devitalizzarlo e tentare altre terapie quali potrebbero essere le conseguenze?

È vero che i canali utilizzati per la rimozione dei nervi di un dente non sono mai completamente sterili anche dopo la loro pulizia e chiusura e che quindi rimangono continuamente fonte di batteri che possono diffondersi anche ad alcuni organi (come per esempio il cuore)?

Sono seriamente intenzionato ad evitare la devitalizzazione ma prima vorrei sentire il parere di uno specialista del forum.

Ringrazio anticipatamente per la disponibilità e la risposta

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, se le vien diagnosticata una appendice acuta, non c'è alternativa all'intervento se non vorrà incontrare le complicanze di una peritonite. In internet può trovare scritto quello che vuole, ma la scienza ha stabilito:/diagnosi e poi cura in base a un rapporto costi biologici/benefici. In questo caso il rapporto è stato eseguito dal suo odontoiatria che ha previsto le migliori cure per lei; nel mondo vengono eseguite giornalmente migliaia di devitalizzazioni dentali, anche su denti da latte in giovani bimbi, che difficilmente incontrovano tutte le complicanze da lei citate che ritrova in Internet. L'alternativa! Si toglie il dente e si fa un impianto, ma contro il rapporto costi / benefici.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la rapidità della risposta.
In particolare, quindi, quali sono le conseguenze per un dente devitalizzato? E quanto frequentemente insorgono le complicanze causate da questo secondo la sua esperienza?

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Le complicanze che danno conseguenze ci possono essere, come in qualunque altra cura, di certo questo dente poi non avrà più sensibilità al caldo e al freddo. Personalmente conservo un dente devitalizzato da 42 anni e godo di buona salute.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente
Buon pomeriggio,
ho seguito il suo consiglio e quello del mio dentista e questa mattina ho eseguito la procedura di devitalizzazione del dente.
Vorrei, tuttavia e se possibile, avere un suo riscontro su un estratto dell'articolo che ho trovato su internet in cui viene sconsigliata la procedura a causa del pericolo che i batteri si diffondano nell'organismo:
"L’Associazione Dentisti Americana (ADA) rigetta le prove del Dr. Price, sostenendo che i canali radicolari sono sicuri, ma continuano a non fornire prove per motivare la loro tesi. L’Associazione Americana del Cuore raccomanda di assumere antibiotici prima di molte procedure dentali di routine per prevenire l’endocardite infettiva (IE), soprattutto nei casi in cui si è affetti da alcune condizioni cardiache che potrebbero essere compromesse da eventuali infezioni. Così, da un lato l’ADA riconosce che i batteri orali possono farsi strada dalla bocca al cuore e causare un’infezione pericolosa per la vita, ma dall’altro lato, l’industria nega la possibilità che ogni volta in cui si mastica, questi batteri patogeni, tossici per l’uomo (che si nascondono all’interno del dente morto ), possano essere trasportati all’interno del corpo all’attraverso il flusso sanguigno e danneggiare la nostra salute in svariati modi."
Cosa ne pensa? Spero in un una sua risposta e La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità e gentilezza!
Le auguro un buon pomeriggio!

[#5]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Nel cavo orale convivono miliardi di batteri riconosciuti in 250 famiglie, dati di quando avevo studiato, oggi c'è ne saranno ancora di più. Il canale non è l'unica via di comunicazione sangue e batteri orali, abbiamo le gengive che sono un torrente ematico ben più grande. Ritengo che gli antibiotici vanno utilizzati in base al caso e l'anamnesi del paziente. Batteri patogeni e tante altre porcherie, che possono dar danni ai nostri tessuti li respiriamo e li assumiamo tutti tutti i giorni e non ne facciamo un dramma.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente
Quindi ritiene che la cosa è stata un po' "esagerata"?
Se ho capito bene non c'è quindi un aumentato rischio di contrarre eventuali infezioni a danno di altri organi dopo una devitalizzazione, giusto?
Il mio dentista non mi ha prescritto antibiotici ma si è solamente raccomandato di evitare di masticare sul lato del dente devitalizzato fino a quando non verrà ricostruito in composito (ho già l'appuntamento fissato).
Ultima curiosità, puramente personale, che vorrei chiederle: le sono mai capitati pazienti con casi di questo tipo? Intendo infezioni diffuse ad altri organi partite da un trattamento dei canali radicolari
La ringrazio infinitamente

[#7]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Ho visto alcuni pazienti ospedalieri con malattia focale, ma data da infezioni di denti trascurati, con denti devitalizzati li ho visti a migliaia che godono di buona salute. La devitalizzazione è un intervento molto più comune dell'appendice, se ci fossero complicanze generali evidenti, tutti gli odontoiatri le scoprirebbero.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/