Utente
Buongiorno,
Mi chiamo Daniele e ho 33 anni.

Da qualche settimana mi sono accorto di avere dei linfonodi sottomandibolari lato dx un po' reattivi.
Vado dal medico per farli controllare e mi dice che non è nulla e mi da un antinfiammatorio che io non assumo in attesa che sgonfino da soli.

Dopo alcuni giorni, palpo la zona per controllare il decorso e noto una sorta di massa allungata che dalla fine dell'orecchio dx si estende fino all'angolo della mandibola.
Linfonodi sempre reattivi.
La massa è palpabile se chino la testa.
Un po' preoccupato ritorno dal medico pensando che quella massa sia in realtà un linfonodo, lui mi visita e mi assicura che non è un linfonodo bensì un infezione interna causata (forse) da rasoio o pelo incarnito.
Mi tranquillizza anche se non del tutto e mi prescrive antibiotico Bactrim x 2 volte al dì per 7 giorni.


Ad oggi sono al quarto giorno, non noto miglioramenti anzi mi sembra che un leggero gonfiore stia raggiungendo la mascella dx fino ad altezza guancia con fastidi all'orecchio dx e leggero bruciore in gola.

Sono preoccupato in quanto ho un lichen planus orale e non vorrei pensare al peggio.


Premetto che lavoro molto a contatto con la polvere, utilizzo tappi per le orecchie che talvolta cadono a terra e che per fretta reindosso senza prenderne un altro paio.
Insomma, ho pensato ad una infezione causata anche da dalla polvere e dalla sporcizia depositata sui tappi.
A vista, non sembrano esserci patologie o problemi dentali.

Segnalo forte bruxismo notturno
Chiedo un vs parere consapevole del limite della distanza

Grazie.

[#1]  
Dr. Lorenzo Perini

20% attività
20% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2020
Gentile utente, le consiglio di rivolgersi ad un odontoiatra patologo orale sia per le problematiche che sta riscontrando che per il suo lichen planus. Una visita dal vivo da uno specialista é particolarmente indicata, sopratutto per questo tipo di problematiche valutabili tramite un’approfondita indagine clinica.
In ogni caso, se il lichen é sotto controllo le probabilitá di degenerazione in altra patologia sono davvero molto basse. Non si preoccupi e si rechi da un collega.
Dr. Lorenzo Perini

[#2] dopo  
Utente
Sì, sono seguito dal mio dermatolog per il lichen. Effettuo una visita di controllo annuale e al momento il dermatologo non ritiene necessaria nessuna terapia. Visivamente non ho notato variazione nella forma, il mio è di tipo reticolare e appunto non noto diversità nell' aspetto dal solito.
A meno che non sia successo qualcosa all'interno del cavo orale impossibile da vedere ad occhio nudo.

Non le nascondo che sono preoccupato.

[#3]  
Dr. Lorenzo Perini

20% attività
20% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2020
In questo caso una visita da un patologo orale é consigliata. In ogni caso non si preoccupi. Vedrá che il collega odontoiatra le saprá togliere ogni dubbio. Ci faccia sapere.
Dr. Lorenzo Perini

[#4] dopo  
Utente
Grazie le chiedo un'ultima delucidazione: nel caso di un'evoluzione maligna del lichen, ci sarebbero cambiamenti a livello estetico nel cavo orale (interno guancia)? Nel senso la condizione maligna partirebbe proprio e visivamente dal reticolo posto sulle su entrambe le guance interne oppure potrebbe esordire in altre zone magari limitrofe?

Grazie, prenoto dallo specialista.

[#5]  
Dr. Lorenzo Perini

20% attività
20% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2020
Sì, si sarebbero visti dei cambiamenti che, tra l’altro, il suo medico avrebbe notato. Stia tranquillo e si rivolga ad un collega.
Dr. Lorenzo Perini

[#6] dopo  
Utente
Grazie.
Mi rivolgo a Lei o a chi vorrà rispondere:
può il bruxismo infiammare e/o bloccare le ghiandole salivari e di conseguenza creare infezione per via di ristagno per mancanza espulsione di saliva?
Credo che il gonfiore accusato sia di una ghiandola salivare e/o parotide.

Oggi andrò dal medico di base per visita odontoiatrica.

Grazie