Utente 133XXX
Egregio professore, il 29 di agosto mia madre ha eseguito una ecografia alla guancia destra ed il medico ha riscontrato l'esistenza di una pallina del diametro di 1 cm. Lo stesso sosteneva che si trattasse di un linfonodo ma non era sicuro. Prescriveva un antiinfiammatorio e le diceva di ritornare dopo 10 giorni.
Poichè a seguito della seconda ecografia la pallina era rimasta tale e quale siamo ricorsi all'ago aspirato. Dall'esame successivo ci veniva detto che era un'adenoma.
Una volta asportato, tuttavia, si è ritenuto di far esaminare il caso ad un professore.
Nel referto del professore si legge:
La neoplasia è solida, ha numerose cellule chiare ed in uno dei due prelievi compaiono microcisti a contenuto mucoide.
Interpreto la lesione come carcinoma mucoepidermoide ben differenziato".
Poichè adesso non vi è concordia di opinioni sulla cura o, sulle successive analisi da effettuare, vorrei, al riguardo sapere la Sua opinione.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

vista la disparità di interpretazioni sul vetrino istologico, suggerirei di ottenere un terzo parere con una ulteriore revisione del vetrino. Solo dopo aver accertato la natura istologica definitiva è possibile programmare terapie e controlli periodici mirati.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it